Coronavirus. Alla Honda chiusura e cassa integrazione fino al 24 aprile

L'accordo tra azienda e sindacati è stato firmato oggi.

La Honda Italia Industriale, di Atessa (Ch), causa Coronavirus, resterà chiusa, con i lavoratori in cassa integrazione, fino al prossimo 24 aprile. E' stato stabilito in un incontro tra la direzione e la Rsu. Prorogato quindi il periodo di fermo che, il 23 marzo scorso, era stato deciso,   sarebbe durato due settimane, ossia fino al 3 aprile, con rientro in fabbrica il 6 aprile. 

La decisione presa è legata "allo scenario dell’emergenza Covid-19 che è ancora in una fase critica, pertanto al fine di continuare a contribuire in modo ancora più efficace alla prevenzione della diffusione del virus, Honda Italia intende estendere, di tre settimane, la sospensione della produzione, con interessamento" dell'intero personale e con il coinvolgimento "di una punta massima di 430 dipendenti". Rientro in fabbrica, al momento, previsto per il 27 aprile "con modalità diverse, a seconda del reparto di appartenenza". In ogni caso le parti si rivedranno il 21 aprile per valutare, a seconda dello scenario legato ai contagi, "l’estensione della sospensione del lavoro" o "le modalità di rientro, sezione per sezione". 

Alla Honda, nei giorni scorsi, quando la produzione era già stata interrotta, un lavoratore era risultato positivo. 

@RIPROUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 5817

Condividi l'Articolo