Atessa. Domani sciopero alla Tiberina Sangro

Braccia incrociate, domani, allo stabilimento Tiberina Sangro di Atessa (Ch). L'astensione dal lavoro, due ore per ogni turno, è stata proclamata dall'Usb-Unione sindacale di base.

"La direzione aziendale - dice l'Usb in una nota - continua ad ignorare le richieste di incontro da parte delle Rsu/Rls democraticamente elette in questa realtà produttiva, e del coordinamento provinciale Usb in merito al rinnovo del contratto integrativo".

"Sono diverse le segnalazioni inviate da parte nostra - spiega Antonio d'Alessandro, Rsu Tiberina - per meglio analizzare le problematiche dovute  alla movimentazione manuale dei carichi, ma ancora attendiamo risposte. Abbiamo fatto segnalazioni, per le quali abbiamo chiesto chiarimenti, - prosegue - anche in merito ai carichi e ai ritmi di lavoro, in particolare nel reparto stampaggio per le eccessive e incontrollate velocità delle presse; nel reparto Tandem, nel polo logistico dove ancora si prelevano e si depositano i particolari in contenitori scomodi sprovvisti di alzatine e basi ribaltanti; in lastratura dove ci sono postazioni con carichi eccessivi di lavoro. Ad oggi non è stato fatto nulla per migliorare queste condizioni".

"Chiediamo con forza - prosegue il documento - l’apertura di un tavolo per il rinnovo del contratto integrativo aziendale in scadenza il 31 dicembre, per avviare un confronto sereno sulle nostre proposte ampiamente condivise dai lavoratori. Di fronte all’indifferenza dei vertici aziendali, siamo costretti ad avviare un percorso di lotta democratica attraverso lo sciopero per rivendicare i diritti ddei dipendenti". Che sono circa 300. 

Stop, quindi dalle 12 alle 14, con sit in davanti ai cancelli delle fabbrica; dalle 14 alle 16 e, il 28 novembre,  dalle 4 alle 6 del mattino. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4338

Condividi l'Articolo