Atessa. Alla Honda Italia il Coordinamento del Movimento sindacale europeo
GUARDA LE FOTO

Il coordinamento del Movimento sindacale Europeo della Honda si è riunito per la prima volta in Italia a Lanciano  (Ch), all'hotel "Villa Medici" e, questa mattina, ha visitato lo stabilimento Honda di Atessa (Ch), accolto dalla direzione aziendale.

"Questa iniziativa, proposta dalla Rsu della Honda Italia di Atessa, - spiega in una nota la Uilm - ha l’obiettivo di creare un Consiglio aziendale Europeo del gruppo Honda (European Work Council) coordinato da IndustriAll con Unite the Union (Regno Unito) unitamente alle segreterie regionali e nazionali".

Hanno partecipato i rappresentanti delle maggiori sigle sindacali europee presenti negli stabilimenti del gruppo: ACV e ABVV (Belgio), CFDT e CFE-CGC (Francia), Unite The Union (Regno Unito), UGT e CCOO (Spagna), per decidere le strategie future da mettere in campo.

Il quartier generale della Honda in Europa, ha sede a Londra e controlla 48 filiali con oltre 11.000 dipendenti.

"Dopo l’annuncio shock della chiusura dello stabilimento delle auto di Swindon (Londra) entro il 2021, con una perdita di oltre 18.000 occupati compreso l’indotto, - evidenziano Nicola Manzi, Uilm Chieti-Pescara, e Francesco Flaminio, rsu Uilm -  urge da parte sindacale la necessità di avere un coordinamento più diretto e mirato ad affrontare le problematiche su una scala più ampia. Auspichiamo, quindi, altri di questi incontri, utili a raggiungere obiettivi che sempre più richiedono una capacità di azione sindacale su scala sovranazionale".

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 681

Condividi l'Articolo

Articoli correlati