Agroalimentare. La Delverde torna ad essere italiana: il pastificio di Fara acquisito da Newlat

Delverde torna ad essere italiana. Newlat, uno dei principali gruppi italiani nel settore agroalimentare, ha infatti  acquisito dalla multinazionale argentina Molinos Río de la Plata, il 100% di Delverde Industrie Alimentari, azienda di Fara San Martino (Ch), specializzata nella produzione di pasta. Il contratto è stato definito nelle scorse ore. Il valore attribuito dalle parti all'operazione è di 9,25 milioni di euro. 

"Newlat - viene fatto sapere - intende supportare lo sviluppo del marchio Delverde con importanti investimenti, per far conoscere a livello globale la qualità che esso da sempre esprime. Con quest'operazione consolidiamo il percorso di sviluppo che stiamo perseguendo da alcuni anni, attraverso l'acquisizione di marchi storici da multinazionali estere".

"In un momento in cui molte aziende italiane vengono comprate da gruppi stranieri, siamo orgogliosi di ricondurre a casa un'eccellenza del made in Italy come Delverde", dice Angelo Mastrolia, presidente di Newlat, ricordando che negli ultimi 10 anni è stato "il gruppo italiano che ha portato a termine il maggior numero di acquisizioni nel food & beverage, riportando nel nostro Paese prestigiose realtà".

Nel corso degli anni, continua Mastrolia, Newlat ha acquisito importanti aziende da multinazionali di primissimo livello, come Nestlè , the Kraft Heinz Company, Ebro Foods, Parmalat (gestione Bondi) e adesso Molinos. "Siamo anche stati capaci di acquisire in Germania, terra tradizionalmente complessa per compratori italiani, i marchi leader di mercato nel settore pasta, Birkel e Drei Glocken",  fa presente  il top manager.

Newlat, titolare anche di Polenghi, Optimus, Giglio, Matese, Buitoni e Pezzullo, vuole porsi sempre più come polo aggregativo di settore.  "Quest'ultima operazione - evidenzia Mastrolia - non solo conferma la nostra leadership in Italia, ma ci permette di crescere anche all'estero, vista la consolidata presenza del marchio Delverde sui mercati internazionali". Delverde, infatti, esporta in 70 Paesi i suoi circa 130 formati di pasta. Newlat ha un fatturato di 360 milioni di euro ed è pronto alla quotazione in Borsa.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2585

Condividi l'Articolo