Fossacesia. Ecco la Granfondo cicloturistica Trabocchi-Maiella: in 400 ai nastri di partenza
GUARDA LE FOTO

Dall'azzurro mare di Fossacesia (Ch) ai verdi pascoli della Maiella: è quanto prevede la prima Granfondo cicloturistica Trabocchi-Maiella, in programma per domenica primo ottobre.

La manifestazione è stata presentata in Comune a Fossacesia alla presenza dei sindaci Enrico Di Giuseppantonio (Fossacesia); Fabio Caravaggio (Rocca San Giovanni); Antonio Demattia (vice sindaco di Paglieta); degli assessori comunali di Fossacesia, Maura Sgrignuoli, Antonio De Petrosemolo; del presidente della Federazione ciclistica Abruzzo, Mauro Marrone; del direttore di gara Mario Di Palma; dal presidente dell'asd "Moreno Di Biase", Moira Di Pasquale, e dell'ex ciclista professionista Moreno Di Biase.

La gara, a cui sono iscritti circa 400 atleti, e che ricordiamo non è competitiva, prenderà il via alle 8.30 sul lungomare di Fossacesia per poi toccare, lungo i 131 chilometri di percorso previsti, le località di Rocca San Giovanni, Paglieta, Atessa, Bomba e Colledimezzo e fare ritorno al punto di partenza. C'è anche la pedalata per le famiglie, prevista dalle 9.30. 

Dalle 10 alle 17 a Fossacesia c'è "Bambini in festa", con giochi, sport, musica, laboratori artistici e teatrali per i più piccoli. 

All'arrivo pasta party e spettacolo degli Sabdieratori e musici di Lanciano (Ch). Tutte le iniziative si svolgeranno al "Tempio del Mare", che sarà la location che accoglierà gli sportivi. 

Nel suo discorso il sindaco di Fossacesia ha detto "di essere felice che una manifestazione così ben organizzata veda ancora una volta protagonista Fossacesia, insieme a tanti altri Comuni con i quali si collabora all'insegna della valorizzazione della Via Verde della Costa dei Trabocchi". 

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Fci, mentre il direttore di gara Di Palma ha ricordato che nel percorso sono stati inseriti due eventi di 6 km ognuno che saranno cronometrati solo ed unicamente per gli atleti che ne faranno richiesta.

Infine Di Biase ha affermato che non si aspettava un numero così alto di partecipanti, che lo ripaga di tutti gli sforzi fatti per organizzare la kermesse. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto alla casa famiglia di Castel Frentano (Ch) “Il volo del colibrì” che si occupa di accoglienza di minori e di vittime di violenza di genere. 27 set 2023

URANIO UCCI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 2466

Condividi l'Articolo