Lanciano. Cambia il vertice del consorzio Sgs, Maurizio Erodiani presidente

E' stato un percorso in crescita quello del Consorzio Sgs -Servizi Globali Sociosanitari che ha sede a Lanciano.

Rappresenta una realtà consolidata. Ha dovuto però fare i conti con il periodo delicato e complesso della pandemia, nonché con altre situazioni fortemente critiche che hanno messo a dura prova l'attività e la gestione dei progetti in corso. La strada privilegiata è stata quella di operare un cambiamento, di recuperare energie ed entusiasmi per riaffermare non solo il ruolo conquistato negli anni, ma soprattutto per ricominciare guardando avanti con fiducia, in un clima di collaborazione concreta e costruttiva. 

Ed è questo lo sguardo e pure l'intento del nuovo presidente del Consorzio Sgs, Maurizio Erodiani, responsabile della cooperativa Calì di Pescara. “Non è un momento facile per il nostro consorzio, la crisi pandemica, le vicissitudini giudiziarie ed altre problematiche strutturali e organizzative hanno imposto a noi soci una scelta di coraggio e di responsabilità - puntualizza il neo presidente – abbiamo deciso una nuova proposta amministrativa, che pur riconoscendo le difficoltà della situazione, è consapevole delle prospettive esistenti grazie anche alle nuove misure europee. Vorrei anche ricordare che il Consorzio Sgs ha da tempo varcato i confini abruzzesi e contiamo cooperative in diverse regioni, segno della validità della proposta e del lavoro svolto, un impegno che non può essere vanificato. E' importante, quindi, per ricominciare con la grinta e la determinazione che hanno sempre caratterizzato il nostro lavoro".

Il consiglio di amministrazione è composto inoltre da Giuseppe Zinni (presidente uscente), della cooperativa Sangro-Aventino; Davide Polato, presidente della cooperativa sociale “Progetto Persona”; Alberto Giuliani, presidente della cooperativa “La Rondine” e Sandro D'Ercole, vice presidente, della cooperativa sociale “Il sole”.

“L'assemblea dei soci - riprende Erodiani - ha approvato il bilancio 2020 chiuso con un fatturato di circa 30 milioni di euro. Tengo, inoltre, a ribadire i numeri del consorzio che, con tutte le cooperative associate conta ben 7.000 dipendenti, con un fatturato complessivo di 250 milioni di euro”. 31 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1458

Condividi l'Articolo