A Balsorano e in altri 13 comuni dell'Aquilano i passaporti ora si richiedono alle Poste

Parte da Balsorano (Aq), il servizio di richiesta e rinnovo passaporti negli uffici postali.
Grazie alla convenzione firmata tra Poste Italiane, ministero dell’Interno e ministero delle Imprese e del Made in Italy, i cittadini residenti potranno aprire la pratica di richiesta o rinnovo del documento presentando la documentazione direttamente nell’ufficio postale di via Quintino Sella, senza doversi recare in Questura, con la possibilità di ricevere il passaporto a domicilio.

Oltre a Balsorano, il nuovo servizio è disponibile da oggi in altri 13 uffici postali aquilani: Campo di Giove, Canistro, Capitignano, Castellafiume, Fontecchio, Luco dei Marsi, Molina Aterno, Ovindoli, Poggio Picenze, Rocca di Mezzo, San Pio delle Camere, Sante Marie e Villa Sant’Angelo. Il nuovo servizio sarà comunque fruibile in circolarità “provinciale”. Ad esempio, i cittadini potranno recarsi o presso l’ufficio abilitato del comune di residenza o in uno qualsiasi degli altri 13 uffici postali dove è stato attivato il servizio.

Il servizio passaporti, che fa parte del progetto “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, l’iniziativa ideata da Poste Italiane per promuovere la coesione economica, sociale e territoriale nei 7 mila comuni con meno di 15mila abitanti, sarà progressivamente esteso a partire da luglio anche in tutti gli uffici postali del Paese senza distinzione tra piccoli e grandi, come recentemente annunciato dal direttore generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, al termine di un incontro con il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

“Siamo molto orgogliosi – ha dichiarato Daniele Evangelisti, responsabile provinciale della Filiale dell’Aquila di Poste Italiane – di portare nuovi servizi nei territori. La possibilità di richiedere o rinnovare il passaporto in ufficio postale va incontro alle reali esigenze dei cittadini consentendo loro di risparmiare tempo e danaro e di limitare gli spostamenti da e verso L’Aquila per ottenere il documento. La maggioranza degli uffici postali prevede l’apertura anche al sabato mattina e questo rappresenta un ulteriore vantaggio per tutti coloro che durante la settimana hanno impegni lavorativi”.

Oggi a Balsorano è stata effettuata anche la prima richiesta di un passaporto, eseguita dall’avvocato Gabriella Perruzza. “Era da diverso tempo che dovevo fare ex novo il passaporto – precisa la cliente – ma il solo pensiero di impiegare due ore di viaggio in macchina per L’Aquila, una prima volta per richiedere il documento, e poi di nuovo altre due ore per tornarci a ritirarlo era motivo di continuo rinvio. Ho saputo quasi per caso di questo nuovo servizio disponibile presso l’ufficio postale di Balsorano e oggi ho voluto provare”.

Effettuare la richiesta è semplice. In primo luogo, non serve prenotare un appuntamento. Basterà recarsi in ufficio postale come per qualsiasi altra operazione, consegnare a sportello un documento di identità valido, il codice fiscale, due fotografie (di cui una precedentemente legalizzata), una marca da bollo da 73,50 euro, in contrassegno telematico e pagare il bollettino di 42,50 euro. In caso di rinnovo bisognerà consegnare anche il vecchio passaporto o la copia della denuncia di smarrimento o furto del vecchio documento. Grazie alla piattaforma tecnologica di Poste Italiane, sarà l’operatore di sportello a raccogliere le informazioni e i dati biometrici del cittadino (impronte digitali e foto) inviando poi la documentazione all’ufficio di Polizia di riferimento. 28 magg. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 439

Condividi l'Articolo