Cupello. Quarta discarica del Civeta, avviso di rigetto dal comitato Via. Petizione di 2.600 firme in Regione

A L'Aquila, negli uffici della Regione Abruzzo, sono state depositate 2.600 firme contro il progetto per la realizzazione della quarta vasca per i rifiuti urbani nel Consorzio Civeta a Cupello (Ch). 

Petizione a cura del Comitato di difesa del comprensorio Vastese - rappresentato da Antonio D'Angiò, Alfonso Di Stefano, Massimo Fagnani, Alfonso Bellano e Stefania Di Stefano - e consegnata al Comitato di Valutazione di impatto ambientale (Via), chiamato oggi a esprimersi sul progetto per la nuova discarica da 480 mila metri cubi da realizzare nell'impianto consortile di Valle Cena, in un'area limitrofa alle tre del concorzio Civeta, due delle quali esaurite e una attualmente sotto sequestro (e gestita per conto del consorzio pubblico dalla stessa Cupello Ambiente). E il Comitato Via, esaminati gli atti e le osservazioni, della Regione Abruzzo ha deciso di inviare alla Cupello Ambiente Srl un preavviso di rigetto del progetto. 

"Siamo ad un passo dalla vittoria, su un'iniziativa che questo territorio non può sopportare; abbiamo già dato e ora dobbiamo solo pensare a respingere l'altra discarica prevista a Furci e riqualificare i punti critici che già si trovano nel Vastese", commentano il Comitato di difesa, il Forum H2O e la Stazione Ornitologica Abruzzese

Rilevanti le problematiche sollevate dal comitato Via. Tra queste: l'effetto cumulo con gli impianti del consorzio Civeta e la sua situazione gestionale precaria; l'impatto odorigeno; la localizzazione della nuova discarica nella fascia di rispetto degli impianti del Civeta; l'assenza di chiari benefici sotto gli aspetti ambientali e socio-economici; il fatto che il ricorso alle discariche è all'ultimo posto nella graduatoria tra le diverse opzioni gestionali che riguardano i rifiuti.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 578

Condividi l'Articolo