Villa Santa Maria inaugura il proprio teatro comunale

Apre il teatro comunale a Villa Santa Maria (Ch).

L'inaugurazione è prevista per il 28 novembre, con l'avvio della prima stagione teatrale. "La struttura, che ha l’obiettivo di creare una forma di intrattenimento culturale sul territorio, - spiega una nota del Comune - sarà fruibile anche da altri piccoli centri della Val di Sangro e si pone come iniziativa di ripartenza dopo due anni di chiusura dovuti alla pandemia da Covid-19".

“L’amministrazione civica – spiega il sindaco, Giuseppe Finamore - ha accolto la proposta del gruppo Gap VillaColle, di realizzare un piccolo teatro di territorio che dia la possibilità ai nostri residenti e a quelli di circa venti paesi vicini di assistere a spettacoli in loco. Abbiamo investito sulla sistemazione del locale che ospitava il centro culturale che da domenica prossima accoglierà circa 90 spettatori che assisteranno al primo spettacolo. Una grande soddisfazione – aggiunge – e sono certo che nel tempo sarà una risorsa che darà i suoi frutti".

La direzione artistica è di Antonio Di Lello che firma la regia anche della prima pièce “Lu testamente de zi Carmenucce” che andrà in scena il 28 novembre, alle 16.30. Un intreccio di teatro e musica con un concerto che narrerà la storia degli  spettacoli del Gap e che si chiuderà con una farsa tratta da una poesia di Modesto della Porta.

"Gli spettacoli programmati fino a primavera –  evidenzia Di Lello – saranno di diversi generi: dalla commedia dialettale ai monologhi fino alla musica, con l’idea di accontentare differenti gusti e fasce di età. Ci auguriamo che il progetto sia ben recepito, in modo che l’iniziativa possa crescere".

Gli altri spettacoli:  il 19 dicembre "Lettere d’amore dal carcere", regia di Paola Di Diego;  "So’ fatte tredece", con data da definire a gennaio, e "Mai più! Racconti della Shoah" il  23 gennaio, con regia di Antonio Di Lello; il 13 febbraio "Racconti" di Domenico Turchi; il 5 marzo "Lu mammocce", regia di Maurizio Melchiorre;  il 27 marzo "Arturo lo chef", di Stefano Angelucci Marino; il 17 aprile "La donna, il sale della vita", regia Di Lello. 23 nov. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 396

Condividi l'Articolo