Le parole sono importanti e, come in questo caso, aprono mondi. È accaduto domenica sera, 26 febbraio, su La7, quando Roberto Vecchioni, ospite di Massimo Gramellini della trasmissione "In altre parole", raccontando del suo ultimo libro “Dal silenzio al tuono”, ha citato Manoppello (Pe).

"E' stata una bella sorpresa ascoltare un cantautore, scrittore e docente di grande spessore culturale, sempre capace di leggere il presente, – dice il sindaco Giorgio De Luca, che ha scritto una lettera al cantautore – parlare del comune che mi pregio di amministrare e non era per la tragedia di Marcinelle dell’8 agosto 1956 oppure per la basilica del Volto Santo, storie e luoghi per i quali Manoppello è nota e che ne rappresentano l’identità, ma per un albero che diventa banco... Sempre dall’intervista ho appreso che il noto paroliere, scrittore, poeta e insegnante a Manoppello non c’è mai stato, ma che, studente delle elementari, ha scelto “il piccolo borgo dell’Abruzzo forte e gentile” per raccontare la storia del suo banco di scuola ottenuto da un tronco delle nostre montagne immaginando mondi straordinari”.

Il primo cittadino ha scritto a Vecchioni invitandolo a visitare Manoppello, per presentare il suo libro, per un concerto o anche solo per fargli conoscere la bellezza del borgo e la magia delle montagne. L’auspicio è che risponda positivamente.  28 feb. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 2712

Condividi l'Articolo