Lanciano. Re-live e la musica torna... a casa. Spettacoli al Teatro Fenaroli

La musica è tornata da protagonista al teatro Fedele Fenaroli, con l'iniziativa Re-live. Ideato dall'associazione Picsat Abruzzo, in collaborazione con il Comune di Lanciano, assessorato alla Cultura e partecipazione.

Il progetto prevede un cartellone di cinque appuntamenti, fino al 25 aprile, con dirette streaming sul canale Youtube di Picsat Abruzzo, a partire dalle 21.30. Tutti gli spettacoli sono gratuiti, anche se i cittadini che vorranno contribuire con delle donazioni potranno farlo attraverso una raccolta fondi, attiva sulla piattaforma internazionale di crowdfunding "Produzioni dal basso" che, come il nome stesso dice, cerca di attingere i finanziamenti per gli spettacoli dagli spettatori.

Sono anche previsti dei premi, in base all'importo della donazione. Gli spettacoli resteranno visibili sulla piattaforma fino alla data di quello successivo, per dare la possibilità a tutti di prenderne visione. Picsat Abruzzo, ci racconta Gianmaria Tantimonaco, (nella foto, insieme a Giorgia Guarino), direttore artistico della manifestazione, è una associazione di promozione sociale, senza scopo di lucro. Fondata, nel 2019, insieme a Paolo Sideri ed Orazio Ciancone, ha esordito nel panorama dello spettacolo con il film “Come castelli di sabbia”dedicato,  a Marcello Di Meco a cui è intitolato il campo sportivo del quartiere di Santa Rita. L'associazione è impegnata nella produzione di audiovisivi, e spettacoli teatrali, che purtroppo a causa della pandemia si sono bruscamente interrompere. In quest'ottica è nato il progetto Re-live, non fine a se stesso, ma finalizzato ad accendere e riaccendere, e anche scoprire nuovi e vecchi modi dello spettacolo, rivitalizzandoli in senso moderno.

Tornado al progetto di RE-live, ci racconta Tantimonaco, a rompere il ghiaccio, dopo oltre un anno di chiusura del teatro Fenaroli, è stato il 21 marzo, il Trio La Scala di Seta, con “Amore che ne la mente mi ragiona”, uno spettacolo per celebrare i 700 anni dalla morte dei Dante Alighieri. Sul palco sono riecheggiati i versi della Commedia e del Convivio, il tutto accompagnato da musiche di autori antichi e moderni come Gluck, Handel, Tosti, Bellini, Puccini, Gomez, Rota, Cericola. Il secondo appuntamento, in programma per sabato 27 marzo, è con l'Ancestral Chamber Music. Il 4 Aprile sarà la volta di Lilac For People, il 17 Aprile si esibirà Dora Madama e il 25 Aprile il gran finale con Stefano Barbati e Fabio Ciminiera con “Acoustic Ladyland”. Tutti questi spettacoli sono inseriti in un crescendo, che partono dal classico per eccellenza del Teatro, quello con la lettera T maiuscola, con le musiche di pianoforte e la voce del soprano, lo spettacolo di tradizione, per poi spostarsi verso rappresentazioni che sono “fruibili” da più persone come le musiche da film, per proseguire con il jazz, musica suol e il finale con la serata rock dedicata a Jimi Hendrix. 27 mar. 2021

Uranio Ucci

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 559

Condividi l'Articolo