Una mostra d'arte unica nel suo genere. Si chiama “ArteIkon” e si svolge dal primo al 16 settembre nel complesso monumentale di San Francesco a Lanciano (Ch), in particolare nella chiesa di San Legonziano. 

E' l’occasione per immergersi nelle profondità dell'iconografia religiosa e in particolare nell’opera di Emanuela Pancella, artista di Lanciano (Ch). Pittrice e iconografa, Pancella, dopo aver frequentato l’Istituto d’arte a Lanciano, si è laureata all’Accademia delle Belle Arti di Macerata. 

Il suo percorso professionale l’ha portata, nel tempo, a dipingere seguendo varie tecniche, pur restando legata a quelle antiche. Decisivo l’incontro con un importante maestro iconografo russo. Lui l’ha avvicinata all’antica iconografia dei maestri russi Oalekh, Mistiora, Kholuj, spiegandole tecniche, rivelandole segreti sconosciuti agli iconografi attuali e ricalcando i saperi dei “bogomas” (pittore del volto divino). Sono seguiti master di specializzazione con il maestro iconografo Daniel Neculae e il maestro doratore Marian Petrovici.

I suoi lavori svelano uno stile che unisce l’arte iconografica bizantina alla tradizione italiana, privilegiando il tardo Quattrocento, attraverso l’utilizzo della tempera all’uovo e delle dorature a guazzo. "La sua pittura iconografica - scrivono di lei alcuni maestri russi - è eccellente, rispettosa dei nostri antichi modelli, destinata ad un alto grado di perfezione".

Nell’esposizione Pancella riesce ad unificare sapientemente le tradizioni artistiche dell'ortodossia d'Oriente e latina d'Occidente.

Attraverso le sue opere si può comprendere come le due culture abbiano dialogato e si siano intrecciate tramite l'arte. L'ortodossia d'Oriente e la tradizione latina d'Occidente si ritrovano in un abbraccio artistico che racconta la storia della fede e dell'espressione spirituale.

Un momento per apprezzare il potere dell'arte nell'unire mondi diversi e per celebrare la bellezza dell'iconografia sacra.

Gli orari per i visitatori sono 10-12.30 e 15-18.30. L'ingresso è gratuito. 02 sett. '23

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 709

Condividi l'Articolo