Torna EduFest 2023 atto secondo promosso dall'Associazione "Maria Luisa Brasile", che sabato 23 settembre all’Auditorium Diocleziano di Lanciano.

Il Festival, intitolato "Tu come me. Educazione all'altro e alle differenze" si conclude con la partecipazione di ospiti eccellenti, ognuno di quali vanta una storia, professionale e umana, di impegno contro le discriminazioni in tutte le forme ed espressioni,

Interverranno Luca Trapanese,  single gay che ha adottato una bimba down rifiutata da famiglie tradizionali  e posto al centro della sua vita il sostegno a disabilità e fragilità con case famiglia dedicate; Luciana Delle Donne, ex manager che dopo vent'anni ha lasciato il mondo della finanza per creare "Made in carcere", un progetto finalizzato a restituire dignità e futuro alle detenute; il Collettivo "Mica Matcho", movimento di persone stanche della deriva machista e delle espressioni che genera, che ripensa il significato della parola maschio; Barbara Mapelli, Docente di Pedagogia di genere e fondatrice de "La casa delle donne" di Milano. 

L'incontro, come si ricorderà, era parte del programma del Festival che si è tenuto nel maggio scorso e aperto con lo spettacolare evento di Mototerapia con Vanni Oddera, campione di freestyle motocross che ha fatto vivere il brivido del vento nei capelli a ragazzi con ridotte capacità motorie: l'Associazione era stata costretta a rinviare l'appuntamento conclusivo a causa dell'alluvione che aveva reso impossibile ai relatori raggiungere Lanciano.

"Ci è voluto un po' di tempo per incrociare le disponibilità dei nostri ospiti - sottolinea Licia Caprara, Presidente dell’associazione Maria Luisa Brasile - ma era importante per noi riproporre la formula originaria che avevamo strutturato per l'eterogeneità delle sensibilità che ognuno porta. Il nostro parterre è composto da personaggi assai diversi tra loro, ciascuno con un punto di vista particolare sul tema dell'educazione all'Altro da sé, e con questi desideriamo proporre al pubblico elementi di riflessione utili a rendere le nostre comunità più rispettose, accoglienti e inclusive".    

Particolarmente attesa la partecipazione di Luca Trapanese, a pochi giorni dall'uscita del film "Nata per te" che racconta la storia dell'adozione di Alba, la bambina che è riuscito ad adottare a conclusione di una battaglia in Tribunale che ha permesso, per la prima volta in Italia, a un single di diventare papà. La pellicola sarà nelle sale dal 28 settembre. 26 sett. '23

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1000

Condividi l'Articolo