Un incontro dal titolo 'La mano degli uomini. Il pensiero e l'azione di Emiliano Giancristofaro ed Ireneo Bellotta' per ricordare i due studiosi delle tradizioni popolari d'Abruzzo e non solo.

L'appuntamento si è tenuto a Cocullo (Aq). 

Durante la giornata è stata inaugurata, nel palazzo municipale, la sala- biblioteca del Centro studi "Alfonso Maria Di Nola" per le tradizioni popolari, intitolata per l'appunto a Giancristofaro e Bellotta, ai quali è stata dedicata anche una targa.

Numerosi gli interventi a ricordo dei due antropologi, tra i tanti quelli di Sandro Chiocchio, sindaco di Cocullo; Lia Giancristofaro, antropologa e figlia di Emiliano; Maria Rosaria La Morgia, giornalista Rai; Luigi Vinciguerra, presidente Associazione Italia Nostra Lanciano; Paolo Gambescia, giornalista e amico di Giancristofaro. Presente anche il figlio Enrico Giancristofaro. 17 apr. '23

Servizio di SILVIO SARTA e MASSIMILIANO BRUTTI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 970

Condividi l'Articolo