"In toto semper ut orbe canar – Ovidio: il poeta, l’arte, la tradizione". E' questo il titolo di una tre giorni di studi che Chieti dedica al poeta di Sulmona, Publio Ovidio Nasone,nel bimillenario della morte. Gli studiosi arriveranno da prestigiosi atenei italiani e dalla Sorbonne di Parigi. L’iniziativa vede coinvolti, oltre all’Università d’Annunzio, il Comune di Chieti, il Teatro Marrucino, la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo, il Museo Barbella, il Liceo classico “Gian Battista Vico”. Intervista all'assessore alla Cultura del Comune di Chieti, Antonio Viola. 12 dicembre 2017 

 @RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1252

Condividi l'Articolo

Video correlati