Una marcia di guerra nei fatti, una marcia per la libertà negli intenti fin dall'inizio. E' la Resistenza partigiana, quella che in Abruzzo risponde ad un nome: Brigata Maiella. Un percorso di lotta che ci ha lasciato un'eredità vitale: la democrazia.

La formazione partigiana si costituisce ufficialmente a Casoli, in provincia di Chieti, il 5 dicembre 1943. Oggi, 5 dicembre 2023, a Casoli (Ch), giornata di seminari, iniziative, mostre. Iniziative promosse dall'associazione nazionale "Brigata Maiella", in collaborazione con l'Anpi nazionale, il Comune di Casoli, la Provincia di Chieti, l'Istituto superiore "Algeri Marino", la Cgil Abruzzo e Molise,  la Cisi Abruzzo e Molise, la Uil Abruzzo, lo Spi Cgil Pensionati, la Cisi Pensionati e la Uil Pensionati.

Le celebrazioni si sono aperte con l'inaugurazione di un murale, dal titolo "Nati liberi", realizzato, sui muri dell'istituto "Algeri Marino", dagli artisti Nicola 2 Neko Di Totto e Lorenzo Skugio Nicoletti. Un'opera nata grazie al progetto "Muri parlanti" della Provincia e ispirata alla Brigata Maiella e ai suoi ideali di libertà. Taglio del nastro con accompagnamento musicale a cura della band della scuola. Presenti diversi sindaci, gli studenti e  i rappresentanti del Coordinamento interregionale per le Celebrazioni dell'80esimo Anniversario della Resistenza 2023-2024-2025. A seguire corteo su corso Umberto I con la partecipazione della Banda di Guardiagrele

Presentata, inoltre, anche la ristampa del libro "La Resistenza nella Provincia di Chieti" di Maria Antonietta Manzi. Un libro prezioso e attuale, fatto da racconti e testimonianze dirette. La nuove edizione è arricchita dalla prefazione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, scritta in occasione della sua visita a Casoli nel 2018. 05 dicembre 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

A cura di SERENA GIANNICO e MASSIMILIANO BRUTTI

totale visualizzazioni: 1496

Condividi l'Articolo