Sulle orme di San Francesco Caracciolo, che dedicò la vita ai più bisognosi, patrono dei cuochi, nato a Villa Santa Maria nel 1563 e morto ad Agnone nel giugno del 1608. Sulle vie battute dal santo, su quei trenta chilometri che distano tra il luogo della nascita e quello della morte, si è svolta  la quindicesima edizione del “Cammino vocazionale e missionario”.

L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione Eventi Solidali Frentani di Lanciano e dalla Comunità Caracciolina di Villa Santa Maria, e patrocinata dai Comuni di Villa Santa Maria, Montelapiano e Roio del Sangro. 06 giu. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1501

Condividi l'Articolo