Tra stelle e mare: al Nautico di Ortona il 19 marzo la 'Giornata dei planetari'

L'Istituto di istruzione superiore “Acciaiuoli-Einaudi” di Ortona (Ch) si prepara ad accogliere la XXXIII Giornata dei Planetari prevista per domenica prossima, 19 marzo, dalle 10 alle 21.

L'iniziativa è promossa dall’Associazione dei Planetari Italiani e nel corso del tempo ha coinvolto anche strutture di altri Paesi, dal Belgio alla Danimarca, dalla Francia al Regno Unito, dalla Polonia all’Ucraina, tanto che la Giornata dal 1995 è diventata ufficialmente “internazionale” ed è sostenuta dall’International Planetarium Society ed ha lo scopo di istruire il pubblico di ogni età a partire dalle stesse scuole su quanto c'è di meraviglioso nel globo terrestre dal cielo al mare, promuovendo anche la filosofia della tutela del Pianeta. 

L'apertura al pubblico, per la Giornata, sarà alle 10.15 con un concerto  promosso da un gruppo musicale composto da alunni ed ex alunni dell’Istituto, che verrà replicato alle 16.30. Alle 11 ci sarà l'ospite della giornata, lo studioso degli oceani Enrico Bonatti che presenterà il suo libro “Frammenti di discesa” (Ianieri Edizioni). Interverranno la dirigente scolastica  Angela Potenza e il vice preside e docente di Navigazione Pietro Di Pasquale in veste anche di coordinatore del progetto; modera la giornalista Alessandra Renzetti. Sarà presente anche l'editore Mario Ianieri.

In questo volume Bonatti, studioso della geologia degli oceani della Columbia University, rievoca una sua immersione nell'Atlantico fino a quasi seimila metri di profondità, racchiuso in un piccolo sottomarino da ricerca. Al pubblico mostrerà anche immagini e video inediti delle sue fantastiche esperienze sotto gli abissi.

Nelle ore della discesa, avvolto nel buio e silenzio più assoluti, l'autore rivive momenti della sua fanciullezza durante la guerra, della crescita in una famiglia cattolico-borghese romana e poi della propria fuga attraverso l'Atlantico, immerso in una storia intensa con una donna, fino al raggiungimento del fondo dell'abisso.

Bonatti ha diretto numerose spedizioni negli oceani Pacifico, Atlantico, Indiano, nel Mar Rosso e nel Mediterraneo. Ha svolto ricerche negli Urali artici, in Siberia e nelle depressioni desertiche dell'Etiopia. È membro dell'Accademia dei Lincei, dell'Accademia delle Scienze russe e Fellow dell'American Geophysical Union.

Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21 con turni previsti ogni 30 minuti si potrà visitare il Planetario, “Viaggio tra le Costellazioni”: l'allestimento della postazione per le comunicazioni è a cura del gruppo Ari di Ortona.

Ci sarà poi l'apertura al pubblico di tutti i laboratori della scuola con l'esposizione di modelli navali a cura del gruppo Anmi di Ortona, oltre da una mostra di abiti e disegni ispirati al planetario, a cura degli alunni del corso Moda dell’Ipsia. Non mancheranno lavori multimediali a cura degli alunni del corso ottico Ipsia sui telescopi astronomici; ci sarà la proiezione di video realizzati dagli alunni dell’Istituto commerciale e sarà allestita una postazione a cura della Mari Ter S con veicoli subacquei Rov. Non mancherà l'allestimento di una postazione a cura della “Pubblica assistenza e protezione civile Cnab” di Ortona e della “Società nazionale di salvamento” di Ortona.

E' prevista anche l'esposizione di lavori a cura dell'Anffas. Dalle ore 17 alle ore 21, ci sarà la possibilità di osservare gli astri con i telescopi in dotazione dell’Istituto Nautico. 15 mar. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 600

Condividi l'Articolo