Si sostituisce a psichiatra vero e cerca di truffare coop di Lanciano

Lo psichiatra vero esiste ed esercita a Roma, ma un truffatore pugliese, di 60 anni, si sostituisce a lui e fa un contratto di prestazione ad ore per una cooperativa sociosanitaria di Lanciano (Ch) che assiste ragazzi disabili.

Firmata la costosa convenzione, la polizia, coordinata dalla dirigente Lucia D’Agostino, lo blocca in flagranza di reato e lo denuncia per truffa aggravata, sostituzione di persona, falso materiale, ed esercizio abusivo della professione medica.

Al sedicente medico, che ha fatto credere di avere esperienza trentennale nel campo della neuropsichiatria, trovato anche materiale sanitario, informatico, timbri e documentazione da egli stesso utilizzati per compiere attività illecite. L'uomo si è beccato anche la denuncia da parte del vero professionista romano, prontamente avvisato dal commissariato frentano, dopo aver fatto ricerche. Il vertice della coop aveva avuto subito dubbi sul falso professionista sanitario e così ha subito avvisato le forze dell'ordine, facendo scattare gli accertamenti. 05 lug. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3516

Condividi l'Articolo