Torrevecchia Teatina. Morto per le ustioni l'uomo che ha dato fuoco al vicino

Aveva dato fuoco al vicino, ieri pomeriggio, a Torrevecchia Teatina (Ch). Ma una fiammata di ritorno aveva avviluppato anche lui, che non ce l'ha fatta. 

Benito Penna, 80 anni, è deceduto, questa mattina, all'ospedale di Pescara, dove era stato ricoverato per le gravi ustioni riportate. La lite tra i due andava avanti da anni, con querele e minacce, anche di morte. Al centro della feroce disputa un muro, in campagna, che divide le loro case e situato al confine tra le proprietà. Secondo Penna era stato costruito sottraendogli venti centimetri di terra. Da qui la rabbia e dispute decennali, con denunce reciproche. Ieri il pensionato, in un momento folle, ha gettato benzina sul vicino, Vincenzo Mattioli, 64 anni, ispettore del lavoro in pensione. Il fuoco, in pochi attimi, ha avvolto il malcapitato, ma poi, in breve, ha raggiunto anche l'aggressore, che ci ha lasciato la vita. 

L'altro, il più giovane dei contendenti, che pure ha bruciature su tutto il corpo, è stato trasferito al "Sant'Eugenio" di Roma. Sul fatto indagano i carabinieri della stazione di Chieti che hanno acquisito le immagini di una delle telecamere di videosorveglianza dell'abitazione del 64enne. Il liquido infiammabile, secondo quanto appreso, gli è stato lanciato addosso quando si è avvicinato al muro. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore di Chieti, Marika Ponziani.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1861

Condividi l'Articolo