Anziani assaliti a Spoltore da baby gang. Denunciato 15enne

Bullismo e baby gang a Villa Raspa di Spoltore (Pescara), dove due giorni fa una coppia di anziani è stata derisa e malmenata all'esterno del circolo ricreativo "Lo svago". 

Le vittime sono state assalite nel tardo pomeriggio per futili motivi da un ragazzo, spalleggiato da suoi coetanei. Moglie e marito, rispettivamente di 70 e 72 anni, entrambi residenti in paese, a causa delle ferite riportate, sono stati costretti a ricorrere alle cure del Pronto soccorso.

I coniugi, spaventati e sotto shock, hanno raccontato di essere stati avvicinati all'uscita del circolo ricreativo, che ogni tanto frequentano, da una decina di ragazzini, i quali hanno iniziato a deriderli e a prenderli in giro. Erano all'incirca le 18. Di fronte a questi atteggiamenti, il marito ha chiesto loro di smetterla e di avere rispetto, al che uno dei ragazzi, dall'apparente età di 15 anni, lo ha colpito con violenza in faccia con uno schiaffo. La moglie è subito intervenuta in difesa del coniuge, finendo a terra e sbattendo sul marciapiede. A questo punto, la baby gang si è data alla fuga.

Per l'uomo la prognosi è di 7 giorni per trauma contusivo piramidale nasale, mentre la donna ne avrà per 21 giorni per infrazione del primo cuneiforme destro con contestuale trauma cranico non commotivo. 

Subito sono partite le indagini da parte dei carabinieri di Pescara e Spoltore che, a distanza di poche ore dall’increscioso fatto, hanno identificato e denunciato alla Procura dei minori dell’Aquila il responsabile: si tratta di J.H. italoalbanese residente a Pescara.

Si è riusciti a risalire all'adolescente grazie alle testimonianze rese da alcuni suoi coetanei che avevano assistito al fattaccio e che si trovavano in compagnia dell’aggressore: sono stati proprio loro che, mossi da sensi di colpa, si sono presentati spontaneamente con i propri genitori nella caserma dei carabinieri a Rancitelli, dove appunto hanno reso dichiarazioni spontanee su quanto avvenuto quella sera.

I militari adesso indagano per verificare eventuali ulteriori responsabilità del giovane riguardo ad analoghi episodi violenti sempre a danno degli anziani frequentatori di quel circolo, che finora non sono stati mai denunciati per paura di ritorsioni.

Redazione Pescara

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1058

Condividi l'Articolo