Pestano l'ex marito della convivente di uno di loro: tre fratelli arrestati ad Orsogna

Hanno effettuato una spedizione punitiva, ripetuta due volte in un giorno, ai danni dell’ex marito dell’attuale compagna di uno di loro.

La sera dello scorso 21 marzo, pare per questioni economiche in sospeso, prima uno solo e poi tutti insieme, tre fratelli di Orsogna (Ch), di 45, 41 e 36 anni, hanno forzato la porta, sono entrati di prepotenza in casa e hanno aggredito, con violenza, l’uomo e i suoi genitori. Giù botte a non finire, con tanto di colluttazione e ferite: alla fine lesioni per quattro.

I tre ora sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Ortona (Ch) e della stazione di Orsogna, su ordinanza del gip e su richiesta della Procura di Chieti. Per la donna,  denunciata, è invece scattato il divieto di avvicinamento. Ieri mattina i fermi, eseguiti con l’ausilio delle Unità cinofile.

Nel corso delle perquisizioni nelle abitazioni degli indagati sono stati sequestrati lo smartphone sottratto ad una delle persone aggredite, una mazza da baseball ed il coltello presumibilmente utilizzati quella sera. I fratelli, accusati di violazione di domicilio, violenza privata, lesioni personali, porto abusivo di armi e danneggiamento, sono stati rinchiusi nel carcere di Lanciano (Ch).

Durante il feroce assalto uno degli aggrediti, a propria difesa e a scopo intimidatorio, ha anche esploso un colpo di fucile in aria. 06 apr. 2024

@RIPRIDUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2503

Condividi l'Articolo