Pescara. Rissa tra baby gang e il padre di uno dei ragazzi viene accoltellato

La lite tra due baby gang sfocia in rissa e il padre di uno dei ragazzini, che interviene per sedare la zuffa, viene accoltellato.

E' quanto accaduto nel pomeriggio a Pescara, nella centralissima piazza Salotto. I due gruppi di giovanissimi, con età tra i 17 e i 20 anni, si sono incontrati e hanno cominciato a fronteggiarsi. Prima paroloni, poi spintoni e botte, cui ha fatto seguito una scazzottata generale. Il papà di uno dei teen ager, un 46enne, è intevenuto ma, al culmine della contesa, è spuntato fuori un coltello tagliafune, con lama di venti centimetri, con cui è stato colpito.

Subito dopo tutti si sono dati alla fuga. Lanciato l'allarme, sul posto sono arrivati 118 e polizia. Il ferito, raggiunto da un fendente ad una gamba, è stato trasportato in ospedale: una volta medicato, è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni.

Gli agenti della Volante hanno avviato gli accertamenti e rintracciato il giovane che ha sferrato la coltellata e che si era dileguato. Si tratta di un 17enne di Francavilla al Mare (Chieti), che nel frattempo si era pure disfatto dell'arma gettandola nei giardinetti. Verrà denunciato alla Procura per i minorenni dell'Aquila per lesioni aggravate. Identificati ed ascoltati anche altri adolescenti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1322

Condividi l'Articolo