Lanciano. Convivenze violenti: un uomo finisce in cella, una donna allontanata da casa

Vita di coppia burrascosa a Lanciano (Ch) dove il gip Massimo Canosa si è visto costretto ed emettere due distinti provvedimenti cautelari per il codice rosso, richiesti dal procuratore Mirvana Di Serio.

In un caso è finito al supercarcere di Villa Stanazzo un uomo di Avezzano (Aq), di 45 anni, che mentre conviveva a Lanciano, ha minacciato la sua compagna e le ha procurato lesioni. Nel secondo caso una donna di 32 anni è stata allontanata da casa per condotte persecutorie e minacciose nei confronti del convivente, ormai ex, e della sua nuova fiamma. Uno stalking in piena regola, dopo aver scoperto la tresca, alimentata dal risentimento e dalla gelosia che le è costato anche il divieto di avvicinamento alle parti offese.

Le indagini sono state condotte dalla sezione Anticrimine del commissariato di Lanciano e coordinate dalla dirigente Miriam D’Anastasio. Nel caso dell’uomo finito in cella, questi già ad agosto aveva ricevuto il divieto di avvicinamento e di qualsiasi contatto con la vittima, ma l’ha violato continuando ad avere atteggiamenti vessatori nei confronti di lei, attraverso reiterate aggressioni verbali e fisiche, umiliazioni e sopraffazioni.

Un menage sentimentale quotidiano molto complicato tra i due, ormai ex, che ha portato la polizia più volte nella loro abitazione per le costanti liti. Il secondo codice rosso è nato una settimana fa ed ha subito portato al provvedimento di allontanamento dell'indagata, essendo i due formalmente ancora conviventi. 26 set. 2023

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 3403

Condividi l'Articolo