Frammenti di roccia franano tra le gole di Fara San Martino. Grave una turista
GUARDA LE FOTO

Frammenti di roccia di un masso cadono dalle gole di Fara San Martino (Ch), nel Parco nazionale della Majella. Alcuni pezzi finiscono su una turista che, per un'escursione di gruppo, si trova tra le suggestive e possenti pareti del canyon. E' accaduto questa mattina. 

La donna, Sandra Zanchini, 56 anni, di Ravenna, è stata raggiunta da alcune pietre, che l'hanno colpita sulla testa e sulle spalle, ed è grave. E' stata soccorsa e caricata sull'elicottero del 118 e trasportata all'ospedale di Pescara. Ha tagli sulla fronte e un trauma commotivo. E' in coma, ricoverata in Rianimazione. 

Sul posto i carabinieri della compagnia di Lanciano, i vigili del fuoco di Casoli, gli uomini del Soccorso Alpino e della locale Protezione civile, oltre al sindaco Carlo De Vitis.

La ferita, con l'associazione Trail Romagna, è in vacanza in Abruzzo, alla scoperta dei suoi scenari naturali. Questa mattina, con altri venti amici, era partita da Fossacesia (Ch) per una passeggiata sulla Majella. La comitiva aveva scelto di attraversare le gole di Fara per una scarpinata. Ma poi le condizioni meteo incerte, il forte vento ed una guida di Villetta Barrea (Aq) hanno convinto il gruppo a non avventurarsi oltre, dato che era rischioso, e a tornare indietro. Nel Vallone Santo Spirito si è verificato l'incidente, in cui è rimasta coinvolta solo lei. Illesi tutti gli altri, marito compreso. 

"All'improvviso - spiega il primo cittadino - c'è stata una sorta di... tromba d'aria, accompagnata a pioggia. In tanti erano nelle gole, anche per fare arrampicata. Molti sono andati via e si sono messi al riparo. E' stato in quel frangente che dalla montagna sono venute giù pietre e la signora è stata colpita. Ora stiamo realizzando una tettoia anti sassi per garantire il rientro sicuro ad altri escursionisti che erano già in quota".

RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle foto il luogo dell'incidente

totale visualizzazioni: 7511

Condividi l'Articolo