Finti dipendenti di Poste Italiane mettono a segno truffe a Fossacesia e a Rocca San Giovanni

Finti dipendenti postali sono stati denunciati dai carabinieri della compagnia di Ortona (Ch).

I militari, dopo un’accurata attività d’indagine e a seguito di denunce presentate da un uomo e una donna, rispettivamente residenti nei comuni di Fossacesia (Ch) e Rocca San Giovanni (Ch), sono riusciti a risalire a un gruppetto che spillava denaro spacciandosi per funzionari di Poste Italiane della zona.

Questi, in concorso tra loro, mediante artifizi e raggiri, stando alle risultanze degli accertamenti effettuati, hanno contattato telefonicamente due vittime e le avrebbero convinte a recarsi nell'ufficio postale di Mozzagrogna (Ch), in particolare al bancomat, promettendo loro di ricevere istantaneamente sul conto personale alcuni rimborsi erogati dall’Inps.

Di seguito, le vittime, dopo essere state ingannate, sono state indotte ad effettuare molteplici ricariche su due rispettive carte Postepay, in uso a tre dipendenti fasulli, per un importo complessivo di 1.330 euro.

Su disposizione della procura della Repubblica di Lanciano, i carabinieri di Fossacesia, supportati dai colleghi di Popoli e Cepagatti (Pe), hanno eseguito perquisizioni nelle abitazioni degli indagati: si tratta di due donne, di cui una di 31 anni e l’altra di 44 anni, e di uomo di 44 anni, tutti gravati da precedenti e residenti nel Pescarese. Ora, dovranno rispondere del reato di truffa in concorso. 21 giu. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4495

Condividi l'Articolo