Sant'Eusanio del Sangro. Integrava reddito cittadinanza coltivando marijuana: arrestato

Aveva una vigorosa piantagione di marijunana il 57enne che è stato arrestato, ieri pomeriggio, in flagranza di reato, dai carabinieri della compagnia di Lanciano, comandata dal maggiore Vincenzo Orlando.

Il blitz è scattato intorno alle 16, quando i militari del Nucleo operativo e radiomobile, agli ordini del tenente Giuseppe Nestola, aspettando il momento propizio, hanno fatto irruzione in un edificio nel centro di Sant’Eusanio del Sangro (Ch) già da qualche giorno sotto osservazione. All’interno della palazzina, in soffitta, i militari hanno scovato una mini serra di marijuana con una ventina di piante in fase di crescita, con alcune lampade per stimolare la fase vegetativa e altre per l’essiccazione.

In altre stanze dell’abitazione, l’uomo aveva occultato diversi quantitativi di droga già pronta per l’utilizzo, nonché un bilancino di precisione per il pesaggio delle dosi. Al termine delle operazioni la mini serra è stata posta sotto sequestro ed è stato recuperato circa un chilo di stupefacente che avrebbe potuto fruttare un guadagno di circa 10 mila euro. Per il "coltivatore", Marco Ra., disoccupato, sono scattate le manette. E' agli arresti  domiciliari con l'accusa di produzione e detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio.

A questo punto perderà anche il reddito di cittadinanza che percepiva e che certamente integrava con la vendita illegale di droga. 13 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3410

Condividi l'Articolo