Coronavirus. In Abruzzo oltre 600 nuovi positivi. Tre vittime, una a Casoli. A L'Aquila mascherine all'aperto e stop alcolici

 Sono 632, di età compresa tra 1 e 94 anni, i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 94.322. 

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Tre le vittime, di età compresa tra 72 e 99 anni: due in provincia di Chieti 8 e una in provincia di Pescara).  Il totale dei decessi sale a 2.626, un numero altissimo.

Gli attualmente positivi(calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 7.343 (+269 rispetto a ieri): tra essi sono ricompresi anche 994 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche.
125 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 16 (-3 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 7.202 (+275 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

finora sono 84.353 i dimessi/guariti (+359 rispetto a ieri).

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 6.524 tamponi molecolari (1.678.588 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 13.691 test antigenici (1.587.980).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 3.12 per cento.

Del totale dei positivi, 23.532 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+145 rispetto a ieri), 23.953 in provincia di Chieti (+122), 22.247 in provincia di Pescara (+141), 23.689 in provincia di Teramo (+213), 743 fuori regione (+2) e 158 (+8) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Nel Chietino le vittime sono a Chieti città e a Casoli, dove è morta una donna di 77 anni che era ricoverata all'ospedale di Chieti. La pensionata era in terapia intensiva e non ce l'ha fatta. Nei giorni scorsi c'era stato un decesso anche a Sant'Eusanio del Sangro.

A L'Aquila limiti al consumo di alcolici alla vigilia di Natale e obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto. Sono questi gli elementi principali dell’ordinanza firmata dal sindaco Pierluigi Biondi, a seguito del Comitato di Ordine e sicurezza pubblica, del tavolo tecnico in Questura e dell’Unità di crisi. 

Vietata la somministrazione di bevande alcoliche dalle ore 15 alle 24 del giorno 24 dicembre, fatta eccezione per il servizio al tavolo da svolgere esclusivamente all’interno dei locali che non dovranno superare il limite di capienza; così come sarà vietato, dalle 15 alle 24 del giorno 24 dicembre, il consumo di bevande alcoliche in ogni area pubblica del territorio comunale.  

Quanto alle mascherine, indossarle sarà obbligatorio anche “anche negli spazi all’aperto", nei giorni, fasce orarie e luoghi di seguito indicati:  24, 25, 26 dicembre 2021, tra le ore 10 e le ore 22; dalle ore 10 del 31 dicembre 2021 fino alle ore 22 del 1° gennaio 2022; dalle ore 8 alle ore 22 del 5 gennaio 2022 e dalle ore 10 alle ore 22 del 6 gennaio 2022. E in queste zone: Corso Umberto / Piazza Palazzo; Piazza Battaglione Alpini / Corso Vittorio Emanuele / Largo Tunisia;  Corso Vittorio Emanuele (Portici);  Corso Federico II / Piazza Duomo / Via Cavour / Via Sassa; Via Indipendenza / Piazza San Marco; Piazza San Basilio;  Via Castello / Via Zara; Corso Vittorio Emanuele (“corso stretto”) / Via San Bernardino / Via Verdi / Piazza Regina Margherita / Via dei Sali / Via Leosini / Via Garibaldi / Piazza Chiarino / Piazza Santa Maria di Paganica / Via della Genca / Costa Mandatario.  22 gen. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4625

Condividi l'Articolo