Papa Ratzinger e la sua prima volta in Abruzzo: fu a Manoppello

Fra tutti i volti di Gesù, scelse di incontrare, in modo particolare, quello conservato a Manoppello (Pe). Perché Benedetto XVI, il Papa emerito morto alle 9.34 dello scorso 31 dicembre e i cui funerali si terranno domani, 5 gennaio a Roma, si era lasciato conquistare dagli studi e dagli inviti ricevuti per visitare la reliquia conservata nel santuario del Volto Santo.

Era il primo settembre del 2006, appena 16 mesi dopo la sua elezione al soglio pontificio. Ed era colmo di gioia il suo volto quel giorno quando giunse in elicottero da Castel Gandolfo: "Grazie per il vostro entusiasmo, per la vostra fede. Noi tutti, come dicono i Salmi, 'cerchiamo il Volto del Signore '. E questo è il senso anche di questa mia visita". Così salutò gli ottomila fedeli sul sagrato del luogo di culto. Da quattro secoli la chiesa del Volto Santo è meta di pellegrini provenienti da tutte le parti del mondo.

L’Abruzzo aveva un particolare feeling con Giovanni Paolo II per via dell’amore del papa polacco per le montagne della regione; per papa Benedetto XVI quella a Manoppello fu la prima visita ufficiale nella nostra regione. E fu un evento unico.

Per il pontefice era anche un modo per onorare gli studi di padre Heinrich Pfeiffer, gesuita, allora ex professore ordinario di Storia dell’arte cristiana alla Pontificia Università Gregoriana. Fu infatti il gesuita ad avviare studi importanti sul Sacro Velo, ed in modo particolare evidenziando la sovrapposizione fra il Volto Santo e il volto sul telo della Veronica. Impareggiabile l’impegno dell’arcivescovo di Chieti-Vasto Bruno Forte per favorire quella visita.

Così lo studioso Antonio Bini ha tratteggiato nella memoria l’evento: "Ricordo il Papa teologo in meditazione e in preghiera davanti al Volto Santo e poi visibilmente entusiasta nell'incontrare i Cappuccini, gli studiosi del Sacro Velo e i tanti pellegrini giunti a Manoppello per un coraggioso 'pellegrinaggio privato’', ostacolato fino all’ultimo dalle gerarchie vaticane, eppure seguito con curiosità dai media internazionali. Il popolare quotidiano tedesco Bild titolò 'Il Papa prega davanti al Volto Santo' con il giornalista Andreas English che sottolineò come il papa tedesco era stato il primo a recarsi a Manoppello, 'elevando l’immagine alla più importate reliquia dei cattolici' ".

Dopo 21 giorni il santuario del "Volto Santo" fu eretto, per volere di Papa Benedetto XVI, a Basilica Minore. 04 gen. 2023

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1567

Condividi l'Articolo