Assegnazione concessioni balneari a San Vito: il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Legittimo e corretto l’operato del comune di San Vito Chietino nell’assegnazione delle 9 nuove concessioni balneari stagionali che hanno debuttato la scorsa estate su tutte le splendide spiagge, tra cui Cintioni.

Lo ha stabilito la settima sezione del Consiglio di Stato che ha demolito la precedente decisione del Tar Abruzzo che censurò, nello specifico, un’aggiudicazione, annullando l’intera procedura di affidamento e non ritenne valida la graduatoria formata dalla commissione giudicatrice, dove erano presenti pure due docenti delle università di Teramo e Pescara.

La parte appellante condannata 4 mila euro di spese, 2 a favore del Comune e 2 per l’aggiudicatario i quali hanno entrambi proposto ricorso contro la decisione del Tribunale amministrativo regionale. Il Comune è stato assistito dall’avvocato e professore universitario Antonio Carullo, appena scomparso, e dall’avvocato Marcella Giuliante, del Foro di Bologna.

"Dopo aver riunito i due appelli – precisa Giuliante -, il Consiglio di Stato ha riformato la sentenza del Tar Abruzzo  riconoscendo la piena legittimità dell’operato della Commissione, posto che i  criteri per l’attribuzione dei punteggi erano stati prefissati, con sufficiente articolazione, chiarezza e adeguato grado di dettaglio e che la suddivisione e articolazione in 12 criteri poteva far comprendere le ragioni fondanti l'iter valutativo dei singoli progetti di gestione proposti".

La sentenza di primo grado era già stata sospesa all'esito dell'udienza cautelare del 14 settembre, quando lo stesso Consiglio di Stato aveva già accolto le domande proposte dagli appellanti e fissato la discussione del merito all’udienza del 5 marzo. L'aggiudicatario della concessione contestata è stato assistito in primo grado dall'avvocato Salvatore Sotera e in secondo grado dall'avvocato Daniele Melli. 

Il sindaco Emiliano Bozzelli ha sempre sostenuto: "La bontà del piano marittimo per lo sviluppo turistico".  23 mar. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1512

Condividi l'Articolo