Comune Lanciano. 'Vergognosa e spregiudicata': l'ira dell'opposizione per strani contributi regionali e locali

Un caso. Semplicemente un caso. O una coincidenza. Migliaia di risorse pubbliche destinate ad investimenti e associazioni culturali e sportive è normale in politica. Solo che stavolta ha destato troppo all’occhio: troppo diretto, in diversi casi, il rapporto tra denaro pubblico e realtà che coincidono con l’associazione... di Tizio o Caio. 

Insomma pare, ascoltando le voci della politica, che ci siano stati i "botti del Capodanno a Lanciano (Ch)" (determina comunale del 30.12.2022 per 29.600 euro) e la "Lotteria Abruzzo" del presidente regionale Marco Marsilio da far infuriare i consiglieri comunali di opposizione (Rita Aruffo, Dora Bendotti, Davide Caporale, Piero Cotellessa, Sergio Furia, Lorenzo Galati, Leo Marongiu, Marusca Miscia e Giacinto Verna) che, nell’occasione, hanno usato parole di fuoco. "Era doveroso informare", confida, ad Abruzzolive.tv, Leo Marongiu, della lista civica LancianoxTutti, nonché segretario provinciale del Pd.

Toni graffianti, al vetriolo, senza mediazioni o cosmesi linguistiche per addolcire i fatti: "Decine di micro-contributi elettorali elargiti in modo clientelare, senza alcun imbarazzo o vergogna" con un obiettivo palese, "si sta costruendo un nuovo sistema Paolini, sostenuto dalla Lega, che viene fuori da un uso fin troppo disinvolto di denaro pubblico grazie all’ultimo bilancio di Marsilio di fine anno, a beneficio di associazioni di riferimento di consiglieri comunali, notabili ed elettori da ricompensare, senza alcun senso del pudore". Ed ancora: "Un utilizzo spregiudicato del potere con decine di destinatari, senza alcuna progettualità dietro e senza alcun criterio che configura un latente tentativo di scambio politico", "senza pubblica utilità". Ad alcuni tanto denaro, tantissimi soldi mentre "attenderanno vicinanza e sostegno, invano, decine di associazioni culturali, sportive e di contrada che non beneficeranno di questo sistema così spudorato". Spudorato. È scritto proprio così.

I fatti. La Regione ha destinato alla città di Lanciano contributi per opere pubbliche e contributi a diverse associazioni: 542 mila euro complessivi. In sintesi 50 mila euro per la riqualificazione del parco in viale Cappuccini (adiacente lo stadio Guido Biondi); 120 mila per il Mastrogiurato e Lancianofiera (da anni non si assisteva a un contributo così cospicuo); 100 mila euro per il Palamasciangelo, sede fino a pochi mesi fa delle vaccinazioni contro il Covid-19. E poi contributi e sostegno a tante associazioni culturali e sportive:

  • Athletic Lanciano 18 mila euro;
  • Officina Lanciano (presidente Dalila Di Loreto, consigliere di maggioranza Lega);
  • Associazione MirAl (della candidata consigliere comunale della Lega Miriam Casturà) 3 mila euro;
  • Vigor Lanciano 10 mila euro;
  • Cedas All star Volley 3 mila euro;
  • Lanciano nuoto 3 mila euro;
  • Azzurra basket 3 mila euro;
  • Crampo Lanciano 3 mila euro;
  • Pallavolo Lanciano 3 mila euro;
  • Iron bikers 3 mila euro;
  • Anxa Horse 3 mila euro;
  • Bocciodromo 3 mila euro;
  • Amici della Musica “Fedele Fenaroli” 10 mila euro;
  • Associazione “Maria Luisa Brasile” 8 mila euro;
  • Associazione “Ridendo e scherzando” 5 mila euro;
  • Nuova Gutemberg 3 mila euro;
  • Associazione Quattrozampe 3 mila euro;
  • Teatro possibile 3 mila euro;
  • Circolo ricreativo Nasuti 4 mila euro;
  • Comitato Sant’Amato 4 mila euro;
  • Consorzio Le Vie del Commercio 3 mila euro;
  • Associazione Scienze per la vita (Lega Rocky Mariano);
  • Scuot Agesci S. Pietro 3 mila euro;
  • Parrocchia Sacro Cuore di Gesù 3 mila euro;
  • a.i.c (Livera associazione invalidi civili) 25 mila euro;
  • Mutilati ed invalidi civili 5 mila euro;
  • Società coop. l’ancora sociale Lanciano 10 mila euro;
  • Agape 3 mila euro;
  • Altri Orizzonti 3 mila euro;
  • Babalù Lanciano 3 mila euro;
  • Associazione politica Libera Scelta (presieduta da Luciana Di Castelnuovo) 3 mila euro.

Per aver organizzato manifestazioni dii interesse pubblico, aver dato un contributo fattivo a rivitalizzare la città con iniziative, diverse realtà locali hanno invece ricevuto dall’amministrazione, guidata dal sindaco Filippo Paolini, contributi:

  • Associazione “Baciami piccina” 2 mila euro;
  • Associazione Adriatica cabaret 1.500 euro;
  • Associazione Civitanova 1 mille euro;
  • Associazione Timgad 1 mille euro;
  • Banda di Lanciano 3 mila e 500 euro
  • Amici della Musica “Fedele Fenaroli” 4 mila euro;
  • Amici di Lancianovecchia 2 mila euro;
  • Amici del presepio 600 euro;
  • Circolo sportivo e ricreativo Nasuti 3 mila euro;
  • Comitato fondazione Sant’Amato 1.000 euro;
  • Frentano d’oro 1.000 euro;
  • Associazione Agape 2 mila e 500 euro.

Alle elargizioni... facili, "vergognose e spregiudicate", i consiglieri di opposizione hanno replicato con i fatti realizzati dal centrosinistra regionale nella precedente legislatura utilizzando i soldi del Masterplan: interventi per "dissesto contrada Santa Giusta, Via del Mare, distinti stadio Biondi, Villa delle Rose-parco eventi, porta San Biagio, autostazione di piazza Memmo che deve essere terminata, fino al più grande investimento in milioni di euro fatto per iniziare la sistemazione delle disastrate strade provinciali e sulle quali non si è avuta nessuna risposta dalla regione di Marsilio". 13 gen. 2022

ALESSANDRO DI MATTEO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1777

Condividi l'Articolo