Fara San Martino. La De Cecco miglior datore di lavoro...  Ecco perché

Il pastificio De Cecco miglior datore di lavoro nel settore alimentare, categoria Molini e Pastifici.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie per distributori e uffici

Apri

E' quanto decretato dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza (ITQF), leader delle indagini in Europa e che da oltre 20 anni conduce studi di mercato finalizzati ad analizzare l’aspetto economico e qualitativo delle aziende che operano in settori strategici della vita di un Paese.

Esso riconosce che nell'industria abruzzese, che ha il proprio cuore produttivo a Fara San Martino, "ci si sente in un microcosmo lavorativo ideale".

"I motivi per cui sia stato possibile ottenere tale risultato - spiega una nota dell'mpresa alimentare risiedono nella particolare attenzione che il cavalier Filippo Antonio De Cecco riserva ai dipendenti e professionisti: non perde occasione per ascoltare le loro esigenze e premiare i risultati conseguiti".

E' di qualche giorno fa il rinnovo dell’accordo quadro sul Premio di risultato: 3.600 euro erogati a tutti i dipendenti al raggiungimento degli obiettivi fissati. E poi buoni carburante "al fine di sostenere concretamente le famiglie (anche dei part-time) nel contenimento della spesa per i trasporti"; il “Bonus campi estivi” per i figli tra 6 e 13 anni; il “Bonus carrello alimentare"; gli omaggi, attraverso beni in natura - pasta, riso, rossi e farina -, in occasione delle festività di Natale e Pasqua. Inoltre De Cecco riconosce la polizza assicurativa infortuni extra professionali agli impiegati e la polizza integrativa sanitaria ai dirigenti.

"Un altro elemento - viene evidenziato - che ha contribuito a rendere ideale il clima nell’ambiente di lavoro è la scelta di investire sui neogenitori: dallo scorso anno ha aperto a Pescara l’asilo nido aziendale, fiore all’occhiello che vuol favorire la conciliazione dei tempi vita-lavoro. L’asilo, realizzato interamente con risorse private, ospita al momento dieci bambini, sei dei quali nati nel 2020". 04 ott. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 12533

Condividi l'Articolo