Lanciano. Di nuovo rotto ascensore stazione ferroviaria. 'Disabili costretti a usare le scale'

Di nuovo fuori uso l’ascensore della stazione ferroviaria di Lanciano (Ch). "Circostanza - scrive in una nota il consigliere regionale pentastellato Francesco Taglieri - che crea un enorme disagio ai cittadini che, per motivi di salute, non possono arrivare ai binari in altro modo, ma anche a tutti quei passeggeri e ai pendolari che devono portare bagagli o borsoni, anche per esigenze di lavoro". I disabili sono costretti ad usare le scale. 

Un disservizio che si ripete. E che si protrae da mesi. "A seguito delle numerose denunce arrivate dagli utenti - prosegue - già tempo addietro mi sono interessato alla vicenda e ho scoperto che, a causa di guasti tecnici, sono stati eseguiti numerosi interventi. L’ultimo, in ordine di tempo, non più indietro del mese di febbraio, quando sono stato personalmente a verificare e, sul posto, sono stato rassicurato che i lavori messi in atto avrebbero risolto il problema. Peccato che in breve, nonostante lo scarso utilizzo a seguito dell’emergenza Covid, l’ascensore ha smesso nuovamente di funzionare creando i soliti inconvenienti ai viaggiatori".

"Sarebbe interessante capire, - dice Taglieri - tra costi straordinari di manutenzione e inefficienze, quanto sarebbe stato più utile comprare un nuovo elevatore piuttosto che mettere pezze a quello mal funzionante. Pertanto chiedo al sottosegretario De Annuntiis, con delega ai Trasporti della Regione Abruzzo, di intervenire per capire, anche tramite l’interessamento delle aziende che gestiscono il trasporto pubblico e la stazione (la società Tua, ndr), il reale stato dell'ascensore e quanto serve per affrontare e dare una soluzione definitiva alla questione". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1119

Condividi l'Articolo