Completamento Fondovalle Sangro: ripresi i lavori in galleria tra Quadri e Gamberale
GUARDA LE FOTO

I  cittadini del Medio e Alto Sangro e quanti percorrono la Fondovalle Sangro si chiedono, in questi giorni, se la travagliata storia della importante arteria incompiuta si avvii ad un finale.

I lavori di ultimazione del tratto Quadri-Gamberale sono fermi  da oltre un anno e mezzo per quanto concerne la realizzazione della galleria di collegamento tra i due comuni. L'opera è rimasta al palo per tanto tempo perché, iniziati gli scavi per la sua realizzazione, ci si è imbattuti in una fuoriuscita di gas metano da una bolla che certamente ha a che fare con il giacimento "Colle Santo" della vicina di Bomba. Ovviamente gli scavi sono stati prontamente interrotti per l’altissimo grado di pericolosità che la situazione presentava. E da qui la lunga fase di ricerca della soluzione al grave ed imprevisto problema. Non solo la burocrazia, ma anche la ricerca di una ditta altamente specializzata che potesse continuare gli interventi, con mezzi antideflagrazione.

Ed ecco la buona notizia che fa in qualche modo ben sperare su un celere superamento dell’empasse. L'impresa è stata individuata: si tratta della Tecnoscavi, del Gruppo Sbaraglia, di Francavilla a Mare (Ch) che ieri ha riavviato il cantiere e dunque i lavori di scavo. Ci siamo messi in contatto direttamente con i vertici dell'impresa, che ha dato grande disponibilità nel fornirci le notizie richieste.

La ditta opera sull’intero territorio nazionale con oltre 10 cantieri per lavori previsti soprattutto in galleria, impiegando oltre 170 dipendenti altamente specializzati. "Ne servirebbero altri ma si fa tanta fatica a reperirne", ci dicono dalla Tecnoscavi  "… così come è difficilissimo ottenere le "certificazioni Atex"….

Atex è l’acronimo dal francese di “Atmosphères et Explosives”  che si occupa di regolamentare le apparecchiature impiegate in zone a rischio esplosione secondo la Direttiva 2014/34/UE.

I lavori si svolgeranno sia sul versante di Quadri dove è più concreto il pericolo costituito dalla presenza di gas-metano, sia sul versante di Gamberale ed avranno termine (almeno sulla carta) a gennaio 2025  lato Gamberale e a dicembre 2025 lato Quadri.

Questo per quanto riguarda la riconsegna dei lavori in galleria, ma non è detto che a gennaio 2026 la strada sarà già percorribile perché ci saranno (sembra) altri lavori di interconnessione e di rifinitura da realizzare, anche se si spera in una celere definizione degli stessi. E in questo senso dovranno essere gli enti locali interessati e la politica a vigilare affinché tutto sia previsto e realizzato senza ulteriori perdite di tempo. Questa importante strada di collegamento veloce Adriatico-Tirreno è già tanto vecchia e non ancora ultimata. 04 ott. 2023

VITO PAOLINI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 5270

Condividi l'Articolo