Mamma muore in fabbrica ad Atessa dopo un malore. Domani i funerali a Montenerodomo

Un malore letale in fabbrica e il decesso in brevissimo tempo.

Sgomento e dolore  per la morte improvvisa di Anna Maria Tamburrino, 44 anni, originaria di Montenerodomo (Ch) ma residente ad Atessa (Ch).

La sfortunata mamma era al lavoro, all’interno dell’azienda atessana Mgr Srl, di assemblaggio elettrico e meccanico per auto e moto, situata in via Cagliari ad Atessa. Intorno alle 14 i colleghi di lavoro l’hanno sentita dire “Mi sento male, mi sento male", e subito dopo si è accasciata a terra. Non ha avuto neppure il tempo di chiedere aiuto.

I soccorsi sono scattati immediatamente e, giunto l’equipaggio del 118, i sanitari hanno constatato la morte della donna per un arresto cardiocircolatorio. Una fine che nessuno poteva immaginare e che ha lasciato tutti sconvolti.

Sul posto anche i carabinieri, coordinati dal capitano Alfonso Venturi. Purtroppo la tragedia si è consumata per un sopraggiunto infarto. La Procura di Lanciano ha dato il nulla osta per svolgere i funerali che si terranno domani, domenica 11 febbraio, a Montenerodomo, nella chiesa di San Martino e Santa Giusta, alle ore 11.15.   

La donna lascia le figlie Irene, Fabiola e Sofia, il marito Giuseppe Carnevale, i genitori Giovanni e Rosa e le sorelle Iolanda e Franca. 

Sul suo profilo Facebook tanti messaggi commossi. "Non riesco ad accettare ancora di non rivedere più il tuo sorriso spiazzante, ma ancora di più mi pento per quei caffé promessi e mai presi, per quegli incontri sfuggenti e mai condivisi appieno....la vita ci dà la vita ci toglie.. ma tu ci mancherai troppo xchè hai dato tanto!", scrive Marianna. E Barbara: "Non è possibile crederci. Una ragazza bella e piena di vita e con tre figlie ancora da crescere... devastante!!! Una perdita a cui non ci si può rassegnare!"  E Giò: "Questa volta la vita mi ha tolto un pezzo di cuore. Così sei andata via all'improvviso...in silenzio....
Una settimana fa mi hai detto: è proprio un peccato che non viviamo vicine. Mi hai detto appena ho tempo vengo... tu prepara la focaccia. Anna mi hai regalato tanto!
Sei stata una Donna forte, ma anche fragile. Sei stata una grande lavoratrice. Vivevi solo per le tue ragazze!"

E Pasquale: "Ciao Annamaria, buon viaggio di ritorno in paradiso, rimarrai nei nostri cuori con quel viso sempre sorridente e solare".10 feb. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 10813

Condividi l'Articolo