Lanciano. 41enne di Altino si toglie la vita con un colpo di pistola
GUARDA LE FOTO

Un colpo di pistola alla testa e l'ha fatta finita. 

E' morto così Domenico Dell'O., 41 anni compiuti lo scorso 17 gennaio, operaio della Olearia De Cecco. 

L'uomo, nato ad Atessa (Ch), che ha vissuto ad Altino (Ch), dove possiede anche una villa e che ultimamente abitava a Lanciano (Ch), dove risulta domiciliato e dove si era stabilito con l'attuale compagna, si è ucciso ieri, con la sua rivoltella, regolarmente detenuta.

L'allarme è scattato in serata, dopo che la convivente, che aspettava il suo rientro per le 17.30, non l'ha visto tornare. Inutili i tentativi di raggiungerlo telefonicamente da parte di lei che, ad un certo punto, non sapendo che fare e preoccupata, ha chiamato il numero unico di emergenza regionale, il 112. Contattati i carabinieri di Lanciano (Ch), sono scattate le ricerche.

E, intorno a mezzanotte, i militari, quelli della stazione di Casoli (Ch), sono giunti nella sua abitazione di Via Margadonna a Selva di Altino, che si trova di fronte all'appartamento della mamma Maria. La macchina era lì, in garage. 

Con l'ausilio dei vigili del fuoco, le forze dell'ordine, coadiuvate dal maggiore Fabio Vittorini, a capo della compagnia di Lanciano (Ch), sono penetrate nell'edificio e si sono trovate di fronte la drammarica scena. L'uomo si era sparato nella sua stanza, disteso sul letto. 

Dopo gli accertamenti di rito, la salma è stata restituita ai congiunti per i funerali, che si svolgeranno domani, 8 maggio, nella chiesa della Madonna del Rosario di Selva di Altino, alle 10.30, muovendo dalla casa funeraria "D'Eramo", dove è stata allestita la camera ardente.

Nessun messaggio, ha lasciato, nessun bigliettino. Ma c'erano profondi screzi ultimamente, dopo la sua separazione, con qualche familiare, tanto che lui aveva presentato esposti alla magistratura e sembra avesse chiesto pure l'intervento del Comune. Una situazione che, evidentemente, è diventata un fardello insostenibile. 

Lascia due figli piccoli. "Una tragedia che ci colpisce profondamente", dice il sindaco di Altino, Vincenzo Muratelli. 07 mag. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 12274

Condividi l'Articolo