GUARDA LE FOTO

Convoglio in rosa nella parte anteriore e posteriore, con mimosa al centro. Il treno Lupetto della società unica di trasporto regionale Tua ha indossato oggi la livrea rosa in occasione della Festa della donna e da Lanciano a San Benedetto del Tronto, passando per Pescara, l’ha condotto la prima macchinista della storia dei trasporti in Abruzzo e Centrosud, Sharon Garibotto, 34 anni, ligure, di Sestri Levante.

“Passione nata col primo trenino di legno che da piccola mi ha regalato mio nonno - racconta Sharon -. C’è tanta emozione - prosegue - nel guidare questo treno per dire che ci siamo anche noi donne e siamo capaci come i maschi”. Presto la raggiungerà in cabina un’altra collega, Mariachiara Luzzi, di Corfinio (Aq). 

Altra novità tre capitreno, le sorelle Barbara e Chiara Fiore, di Sulmona (Aq), e Denise Di Marzio, di Pratola Peligna (Aq).

Il moderno mezzo, design Giugiaro, è poi stato intitolato alla scomparsa Sabina Santilli, di San Benedetto dei Marsi (Aq), storica attivista per i diritti dei sordociechi fondatrice e prima presidente dell'associazione Lega del Filo d’Oro. Presenti, per l'occasione, il presidente della fondazione Rossano Bartoli e il sindaco di San Benedetto dei Marsi, Quirino d’ Orazio.

Nell'azienda Tua, forza lavoro femminile in forte impennata nel corso degli anni, oltre l’11%, ossia 145 su 1.369 unità in organico, mentre nell’ambito della Divisione ferroviaria sono 20 le operatrici su un totale di 116 addetti. Dati sciorinati dalla consigliera del Cda, Anna Lisa Bucci, e dalla presidente del Collegio sindacale, Anna Lisa Di Stefano.

Grazie a questi innesti femminili, la categoria professionale dei capitreno ha acquisito una spiccata propensione al rosa: sono infatti 6 le capitreno all’interno di un organico di 19 unità, oltre il 30 per cento del totale. Numeri significativi anche nell’ambito della Direzione generale che può contare sul contributo professionale di 100 donne su 185 amministrativi, mentre nella Divisione gomma sono 25 le autiste su un totale di 1.068 risorse. Il trend in fatto di assunzioni in rosa in Tua dell’ultimo triennio è piuttosto significativo: infatti, sono 30 le donne assunte, il 50% vincitrici di concorso, su un totale di 183 neoassunti.

Ma proseguono gli investimenti tecnologici e infrastrutturali, 80 milioni di euro in totale. “Sono in arrivo 3 nuovi treni Coradia Alstom a quattro casse da 300 posti ciascuno, costo 18 milioni", dice il direttore della Divisione Ferroviaria Enrico Dolfi. Avviato un discorso strategico che vede protagonista il trasporto ferroviario per viaggiare in assoluta sicurezza”. Per il presidente di Tua, Gabriele De Angelis, “la mission dell’azienda è quella di servire la nostra regione, di essere sinergici alla mobilità del nostro territorio. Abbiamo in cantiere una serie di attività di sviluppo legate ai trasporti”. Anche il direttore generale di Tua, Maxmilian Di Pasquale ha parlato di nuove sfide e successi. Il presidente della Regione, Marco Marsilio, tira le somme e annuncia: “La Regione Abruzzo punta sempre più sul trasporto pubblico locale, stiamo potenziando quello ferroviario con un servizio più dinamico. Servizio diretto sull’Aquila e poi i viaggi fatti con i treni Tua a Roma. Speriamo per la Roma - Pescara e la linea adriatica in un potenziamento, chiederemo a Trenitalia di gestire con Tua più chilometri per servire meglio la nostra utenza. Ci stiamo muovendo in tal senso e attendiamo altri nuovi treni. Quanto all’ 8 marzo non potevamo celebrare meglio la Giornata della Donna - evidenzia Marsilio - con un treno rosa, dedicato alle donne e a una grande donna come Sabina Santilli. Si parla di gap tra uomo e donna, ma in Tua non accade quello che si verifica in altri settori, con diversità di compiti e retribuzioni. Lavoriamo per favorire la presenza femminile per merito”.

Infine, consegnata una targa con l’encomio al capotreno Alessandro Di Battista che ha soccorso un passeggero colto da malore il 27 febbraio scorso su un treno della Tua vicino alla stazione di Silvi Marina. 08 mar. 2023

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1884

Condividi l'Articolo