Ingegnere e bodybuilder di Santa Maria Imbaro muore a 28 anni dopo malore. Accertamenti della Procura
GUARDA LE FOTO

Un malore e  la corsa in ospedale, ma quello che sembrava un problema di salute risolvibile, si è trasformato ben presto in dramma. E' infatti morto mentre era ricoverato al "Niguarda" di Milano, a soli 28 anni.

Lui è Nuccio Di Rado, ingegnere e bodybuilder di Santa Maria Imbaro (Ch). Da tempo viveva nel capoluogo lombardo dove si era trasferito per studiare e dove era rimasto per lavoro. Il decesso lo scorso 10 giugno e, ora, ci sono accertamenti in corso da parte della magistratura, per capirne le cause: dai primi riscontri medici, sarebbe stato causato da un’embolia polmonare.

In ogni caso saranno i risultati degli esami autoptici a spiegare e a svelare le ragioni della fine del giovane. 

Sconvolta la comunità di Santa Maria Imbaro, vicina ai genitori Pietro e Nada e alla compagna Miriana che ad un messaggio sui social affida il proprio strazio: 

"Non ho parole per raccontare tutto l’amore che passava tra i nostri sguardi, i nostri sorrisi e quei gesti. Solo io e te sapevamo, era una cosa solo nostra, un segreto per chiunque altro. Di questo amore tanto consapevole, quanto energico, fluido, passionale, chimico, non dimenticherò un solo giorno. Tu, l'uomo della mia vita, l’amore del resto dei miei giorni, il mio futuro”. 

La Pro loco di Santa Maria Imbaro esprime il proprio cordoglio alla famiglia, così come l'Azzurra Basket Lanciano che su Facebook dice: "Siamo attoniti di fronte alla tragica e prematura scomparsa di Nuccio Di Rado, atleta che ha calcato il parquet con i nostri colori per diversi anni, poi andato a Milano per proseguire gli studi. Ci stringiamo forte ai genitori Pietro e Nada e a tutti i suoi cari".

"Siamo attoniti - afferma il sindaco Mariella Di Nunzio -. Un lutto terribile. Mi stringo, a nome personale e della collettività, ai genitori, in un momento così difficile. Sono sempre stati fieri e orgogliosi del loro ragazzo".

I funerali saranno celebrati in paese non appena la salma sarà restituita ai familiari dalla Procura di Milano. 14 giu. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 10413

Condividi l'Articolo