Incidente sulla Lanciano-Atessa all'incrocio per Casoli: muore ex dipendente Sevel - VIDEO
GUARDA LE FOTO

Incidente sulla provinciale Lanciano-Atessa all'incrocio per Casoli (Ch) e per località Brecciaio di Sant'Eusanio del Sangro (Ch). 

Lo schianto tra due auto, poco dopo le 9. Una vettura, nel violento urto, è stata catapultata nella scarpata, si è ribaltata e il conducente, Cosimo D'Alonzo (nella foto), di 69 anni, di Roccascalegna (Ch), che era sulla sua Fiat 500 verde, è rimasto ucciso.

La vittima era in macchina con la moglie Mirella, che è stata trasportata, con l'elicottero del 118, all'ospedale di Chieti. Le sue condizioni sono gravi. 

"Lui - racconta il sindaco di Roccascalegna, Domenico Giangiordano, giunto sul luogo della tragedia - era da poco andato in pensione. Due figli e poi i nipoti, andava tutto bene, fino a questa orribile mattinata. C'eravamo incrociati sul presto in paese e c'era stato un saluto cordiale e affettuoso, poi il dramma. Entrambi hanno lavorato in Sevel per 40 anni: facevano lo stesso turno". 

La coppia era diretta a Lanciano (Ch) per una visita medica di lei 

Sull'altra vettura, un'Audi, viaggiava un uomo di Roccascalegna (Ch), G.D.L., 42 anni, a cui da pochi mesi era stata ridata la patente e che, nell'impatto, è rimasto ferito. Anch'egli è stato trasportato in ospedale con l'ambulanza. (VIDEO INCIDENTE)

La 500 era uscita dall'incrocio con l'intento di svoltare a sinistra, quando, stando alle prime ricostruzioni delle forze dell'ordine, è stata travolta e trascinata dall'altro mezzo che scendeva da Lanciano verso la Val di Sangro e che, procedendo a velocità elevata, ha lasciato sull'asfalto la scia di una lunga frenata. Abbattuto pure un cartello stradale. 

Sul posto i carabinieri di Lanciano, per i rilievi di legge, e i vigili del fuoco di Casoli, oltre ai soccorritori e alla polizia municipale di Lanciano che si è occupata del traffico, intenso e rallentato, con lunghe code che si sono formate a tratti. 

Un altro incidente, nello stesso punto, con dinamica simile, senza vittime ma con tre feriti, si era verificato lo scorso 12 febbraio (LEGGI QUI). 27 feb. 2024

SERENA GIANNICO

RIPRODUZIONE VIETATA

Ha collaborato ANDREA FRANCO COLACIOPPO

totale visualizzazioni: 40993

Condividi l'Articolo