Atessa. Palpeggia una collega di lavoro: 25enne condannato

Mani addosso ad una collega sul posto di lavoro. E' stato condannato a 11 mesi di reclusione, pena sospesa, un 25enne. Il giovane ha beneficiato del rito abbreviato ed è comparso dinanzi al giudice delle udienze preliminari, Giovanni Nappi.

L’episodio si è verificato in una nota attività commerciale di Atessa (Ch) nel periodo compreso tra maggio e novembre 2020. L’imputato è stato difeso dall’avvocato Antonino Cerella. Secondo l’accusa del pm Francesco Carusi, la collega, di 44 anni, è stata palpeggiata più volte tra gli scaffali, sia al sedere che al seno. 

La vittima, patrocinata dall’avvocato Marco De Angelis, ha ritirato la costituzione di parte civile essendo stata risarcita prima del processo. Nonostante la differenza di età tra i due gli approcci sono stati diversi, seguiti, ha sostenuto la difesa, anche da messaggi condivisi.

Inizialmente l'imputato era stato denunciato per stalking, ma la Procura, analizzati gli atti, ha archiviato e mandato avanti esclusivamente il reato di violenza sessuale. Il ragazzo è stato nel frattempo trasferito in altra sede. 10 mag. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 5651

Condividi l'Articolo