'Stralanciano' dedicata a Giovanni Nardone.  Dell'Orefice e Di Prinzio i vincitori assoluti
GUARDA LE FOTO

Oltre 680 gli atleti che, complessivamente, hanno preso parte, oggi, alla 41esima edizione della Stralanciano.

"Un successo", come sottolinea Giacinto Verna, presidente dell'associazione "We Run Lanciano" che organizza l'evento da oltre 10 anni. "Dopo due anni - aggiunge - siamo tornati a correre e ad organizzare questo appuntamento. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi perché, sia per la competitiva che per la passeggiata, ci sono stati numeri importanti. Un plauso a tutti quelli che sono venuti a gareggiare ma soprattutto coloro che sono venuti a vivere un momento di relax. Ringrazio il gruppo "We Run Lanciano" che, è bene sottolinearlo, senza il quale ci sarebbe stato questo raduno. Nonostante la coincidenza con altre manifestazioni simili in altre città, prima fra tutte quella di Bologna, abbiamo saputo attrarre tanti runners che hanno voluto cimentarsi nei 10 chilometri del percorso".

Questa edizione è stata dedicata a Giovanni Gentile Nardone, ex presidente dell'associazione "Il Quercione", podista ed organizzatore, che ha curato fin dai primi anni tutta la kermesse. Deceduto a febbraio scorso, dedicagli la Stralanciano è stato un modo per farlo rivivere nella memoria di quanti lo hanno conosciuto. A ricordarlo la moglie e i figli che hanno ricevuto un omaggio, consegnato dal sindaco di Lanciano Filippo Paolini. A caratterizzare l'iniziativa i sorrisi dei ragazzi, che si sono cimentati nei primi rudimenti della corsa. Per tutti loro una medaglia ricordo, sperando che le nuove generazioni continuino in questo splendido sport.

A vincere, con il tempo di 33' 37'' è stato Lorenzo Dell'Orefice, dell'Asd Atletica Runtime. Partito con il pettorale 28, si è messo immediatamente in testa alla gara (vedi foto), facendo l'andatura e non forzando oltremodo. Al secondo posto assoluto maschile Alessio Bisogno con 34' 16'' atleta della Passologico, che ha regolato in volata il terzo Francesco D'Agostino della Runners Casalbordino. Prima delle donne, Sara Di Prinzio (vedi foto), con 41' 05'' della Runners Chieti; seconda Elena Trivellone con 41' 46'' della Polisprtiva Tethys Chieti e terza Giulia D'Alessandro con 41' 58'' sempre della Polisportiva Tethys Chieti. Tutte le classifiche sulla pagina: Passione Corsa Mario Bomba | Facebook

"Un arrivederci al prossimo anno - conclude Verna -. Ci potrebbero essere delle novità, come spostare la sede della partenza e arrivo all'interno del Parco delle Rose, e una piccola modifica al percorso, ma sono valutazioni ancora da ponderare, perché questa corsa è nata in Piazza Plebiscito intorno ai suoi monumenti storici che fanno da cornice naturale al biglietto da visita che recita la Stralanciano". 09 ott 2022

URANIO UCCI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 1343

Condividi l'Articolo