Meeting nazionale di nuoto al centro sportivo 'Le Gemelle' di Lanciano. Arriva anche Butini
GUARDA LE FOTO

Il centro sportivo “Le Gemelle” di Lanciano (Ch) sarà protagonista, nel nuoto, di eventi di carattere regionale e nazionale, tra la fine del 2023 e gli inizi dell’anno nuovo.

E’, infatti, di ieri, la presentazione, nell'impianto sportivo, del Primo Meeting nazionale “Città di Lanciano”, che si svolgerà il 13 e 14 gennaio prossimi. L’appuntamento è organizzato dalla Federazione Italiana Nuoto (Fin) e dalla società “Sport Center Le Gemelle”. A illustrare la kermesse il presidente Fin Abruzzo, Cristiano Carpente; il presidente Coni Abruzzo, Enzo Imbastaro, che è anche consigliere nazionale Coni; il vice sindaco di Lanciano, Danilo Ranieri, e l’assessore comunale a Mobilità e Traffico, Paolo Bomba. (GUARDA IL VIDEO)

A fare gli onori di casa il patron de “Le Gemelle”, Franco D’Intino, che ha esordito: “Abbiamo già 450 atleti iscritti. Arriveranno nuotatori da tutta Italia. E’ la prima volta che quest’impianto, nato nel 2008, promuove un evento così grande, che necessita di una massiccia organizzazione”.

“Al Meeting - ha spiegato Carpente - parteciperanno atleti, tesserati Fin, appartenenti alle categorie Esordienti A, Ragazzi, Juniores e Assoluti, quindi dai 10 ai 20 anni. Gareggeranno in serie o batterie, e ogni atleta potrà partecipare ad un numero illimitato di gare”. Previsti tutti gli stili: dorso, delfino, rana, libero, misti.

“Una manifestazione - ha rimarcato D’intino - che sarà rilevante anche dal punto di vista turistico, dato che arriverà oltre un migliaio di persone che hanno prenotato e stanno prenotando alberghi e ristoranti in tutta l’area frentana, da San Vito ad Ortona a Fossacesia a Rocca San Giovanni. Ci sono delle strutture ricettive che, per quelle date, hanno già il tutto esaurito. Insomma porteremo economia sul territorio, oltre che un sano agonismo”.

Le gare in acqua saranno precedute, il 12 gennaio, da un convegno dal titolo “In corsia per crescere:  nutrizione e allenamento nel nuoto dei giovani campioni”, che vedrà impegnati come relatori Giovanni Malagò, presidente Coni e Fondazione Milano - Cortina; Cesare Butini, allenatore della Nazionale di nuoto; Francesco Maria Confalonieri, medico sportivo, esperto in prescrizione dell'esercizio fisico, dietologia e integrazione alimentare, valutazione funzionale & metodologia dell'allenamento; Maria Giulia Vinciguerra, preside di Scienze Motorie all’Università dell’Aquila e la campionessa pluri iridata di Apnea, Ilenia Colanero, atleta della Nazionale paralimpica e detentrice di sette record mondiali e sette titoli nazionali.

Il 9 e 10 dicembre, invece, nel centro sportivo, si svolgerà, sempre organizzata dalla Fin, la “Coppa Marcinelle - 08 agosto 1956”. “Con questo appuntamento - ha spiegato Carpente - vogliamo accendere un faro sul dramma che si è consumato 67 anni fa, ossia l’8 agosto 1956, nella miniera di carbone di Bois du Cazier a Marcinelle in Belgio, in cui, in incendio, persero la vita 262 minatori tra cui 60 abruzzesi. E’ il modo per non dimenticare e per sensibilizzare i giovani. Saranno 300-350 gli atleti in gara”.

“Siamo fieri di aver riportato in auge questa struttura - ha sottolineato D’Intino - e di poter ora ospitare eventi del genere”.

“Qui - ha detto Carpente - c’è una buona capacità organizzativa e siamo contenti di potervi contare per manifestazioni di questo tipo. E’ anche un impianto che punta molto sulla socialità e sulla formazione dei giovani e dei bambini, sulla scuola nuoto e sono aspetti dei quali essere orgogliosi”.

“Siamo vicini a questa realtà - ha affermato Imbastaro -, che è ripartita nel migliore dei modi dopo aver superato tante difficoltà e speriamo di proseguire su questa strada”. “Abbiamo appoggiato questi eventi, anche con un cospicuo contributo - ha dichiarato Ranieri - perché la nostra amministrazione comunale sta puntando sullo sport, con risultati più che soddisfacenti; perché il 2024 sarà l’anno delle Olimpiadi e noi a Lanciano lo apriremo con un appuntamento rilevante; perché quest’impianto rappresenta la città e conta ormai migliaia e migliaia di iscritti e di frequentatori, grandi e piccini”.

“Il nostro lavoro, per queste occasioni, - ha fatto presente Bomba - sarà complesso a livello di organizzazione della viabilità. “Le Gemelle” adesso debbono puntare all’efficientamento energetico del complesso, per una maggiore sostenibilità economica e perché sono un punto di riferimento del territorio”. 23 nov. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1208

Condividi l'Articolo