Calcio. Coppa Italia Eccellenza, vince il Sambuceto contro L'Aquila

L'Aquila 1927 – Sambuceto Calcio 5-7 dcr (1-1, 2-2 dts)

L'aquila 1927: Bargallo, Bellardinelli, Corticchia, Scipioni, Marchionni (68° Sarritzu), Carbonelli, Shiba (82° Santirocco), Tavoni, Brunetti, Diarra (68° Mantini), Massetti. A disposizione: Mascolo, Pietropaolo, Rei. Allenatore Massimo Epifani.

Sambuceto: Di Donato, Brattelli J. (95° Marchionne; 105° Carminelli), Silvestri (61° Rodia), D'Angelo (111° Centorame), Orlando (94° Brattelli B.), Marfisi, Sparvoli, Ventola, Mancini, Camplone, Barrow. A disposizione: Salvatore, Carminelli, Petrucci, Puglielli, Braccia. Allenatore Donato Ronci.

Arbitro il sig. Pierludovico Arnese di Teramo, assistenti il sig. Barbara Bologna di Vasto e Antonio Bruno di Lanciano.

Reti: 47° Shiba (AQ), 65° Barrow (S.), 105 Scipioni (AQ), 123° Carminelli (S.)

Note: sequenza rigori Marfisi (S) gol, Sarritzu (AQ) gol, Camplone (S) gol, Scipioni (AQ) parato, Barrow (S) gol, Santirocco (AQ) gol, Rodia (S) gol, Massetti (AQ) gol, Brattelli (S) gol.

Si è disputata, sul campo neutro dello stadio Pallozzi di Sulmona, la finale di Coppa Italia regionale di Eccellenza tra l'Aquila 1927 e il Sambuceto Calcio.

Ad aggiudicarsi il trofeo è stato il Sambuceto che dopo aver riagguantato il risultato nei minuti di recupero del secondo tempo supplementare, ha avuto la freddezza di mettere a segno tutti i calci di rigore e di alzare al cielo, meritatamente, la coppa. Buona la cornice di pubblico, circa 600 gli spettatori presenti, di cui 200 provenienti da Sambuceto. Come da copione, è la formazione aquilana a fare la partita, chiudendo gli avversari fin dai primi minuti di gioco, nella propria metà campo, ma è il Sambuceto a pungere alla mezzora con Barrow, che incuneatosi in area si vede respingere il tiro dall'estremo difensore aquilano.

La risposta dell'Aquila qualche minuto dopo, con Shiba che inzucca la palla di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione e con Di Donato che si supera nel deviare la palla prima che questa finissce nella rete. Nella seconda frazione di gioco, l'Aquila passa in vantaggio, proprio con Shiba che questa volta, sempre di testa e sugli sviluppi di un corner battuto da Massetti, spedisce il pallone in rete. Il pareggio del Sambuceto arriva al 65°, con Barrow che sfrutta un errore difensivo aquilano per battere con un pallonetto Barbagallo.

La gara scivola senza altri patemi d'animo, fino ad arrivare al primo tempo supplementare, quando Scipioni (oggi in forza all'Aquila ed ex conoscenza dei tifosi rossoneri del Lanciano, nella scorsa stagione), spedisce il pallone in rete con un preciso colpo di testa. La gara sembra virtualmente conclusa ma Carminelli nei minuti di recupero del secondo tempo supplementare fissa il punteggio sul 2 – 2. La lotteria dei calci di rigore premia il Sambuceto, che riesce a scrivere il suo nome nell'albo d'oro della competizione, guadagnandosi il diritto di partecipare alle finali nazionali. 01 feb 2023

URANIO UCCI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1105

Condividi l'Articolo