Amedeo Nanni nuovo segretario Fim Cisl Abruzzo e Molise
GUARDA LE FOTO

Amedeo Nanni è il nuovo segretario generale della Fim Cisl AbruzzoMolise e succede a Domenico Bologna.

E' stato eletto oggi a Fossacesia (Ch) dal Consiglio generale della Fim Cisl, alla presenza del segretario generale della Cisl Abruzzo-Molise, Giovanni Notaro, del segretario nazionale della Fim Ferdinando Uliano e del segretario generale della Fim nazionale, Roberto Benaglia.

Nanni, 47 anni dipendente Sevel, inizia come delegato di fabbrica, Rsu e Rsa, per poi continuare il suo impegno sindacale con la nomina a responsabile dei giovani metalmeccanici. Nel 2022 entra in segreteria della categoria Fim.

Sarà affiancato in segreteria da Marco Laviano, giovane sindacalista molisano dipendente della Stellantis di Termoli già componente di segreteria, e da Dorato Di Camillo, operatore politico della Fim.

I lavori della giornata sono stati aperti dalla relazione del segretario generale uscente Domenico Bologna, che lascia la guida della Fim dopo 12 anni e che, con emozione, ha ricordato come la Federazione, nonostante la crisi economica grazie alla contrattazione, è riuscita a crescere in termini di iscritti.

Nel passaggio di consegna, Bologna ha sottolineato come la Fim Cisl AbruzzoMolise in questi anni ha creato un gruppo dirigente sindacale giovane e responsabile, capace di dare risposte ai bisogni degli iscritti e delle loro famiglie.

“La Fim Cisl deve continuare ad essere un punto di riferimento per le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici dell’Abruzzo e del Molise. Sono tante le sfide che ci aspettano, ma noi non ci faremo trovare impreparati anche grazie al nostro impegno verso la formazione. È importante avere una classe dirigente sindacale preparata per risolvere i problemi. La Fim non deve lasciare nessuno ai margini ed affrontare le difficoltà di un mercato del lavoro che cambia soprattutto nei processi di transizione. Dobbiamo puntare alla competenza perché è questo che ci richiedono le persone, le donne e i giovani che soffrono maggiormente questa crisi. Saremo una Federazione che saprà operare e contrattare per i suoi associati, per tutto il mondo del lavoro con responsabilità e condivisione”, così Nanni, che ha ringraziato quanti e quante hanno risposto fiducia in lui.  02 feb. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1023

Condividi l'Articolo