Lanciano. Ditta non lo paga da quattro mesi: operaio tenta suicidio

Senza retribuzione da troppo tempo e stava per consumarsi il dramma. Scene di disperazione oggi pomeriggio a Lanciano (Ch) dove un operaio edile siciliano ha tentato il suicidio, manifestando la volontà di gettarsi dal tetto di un edificio di quattro piani, in via Sigismondi, nel quartiere Santa Rita.

L’uomo, P.F., 67 anni, di Messina, è stato dissuaso dagli agenti del commissariato di Lanciano. Erano le 15 quando è scattato l’allarme.

Gli agenti, coordinati dal commissario Antonio Ucci, hanno lungamente dialogato con lui per tranquillizzarlo e farsi spiegare quale fosse il motivo alla base di tanta angoscia. 

Il lavoratore ha riferito che la ditta della Campania da cui è assunto sono quattro mesi che non gli paga lo stipendio. “Ho solo un euro in tasca”, ha fatto presente alle forze dell'ordine.

La polizia ha repentinamente contattato l’azienda raccontandogli la drammatica situazione che si stava consumando. I responsabili della ditta hanno assicurato che avrebbero subito provveduto a mandare all’operaio un bonifico bancario.

A quel punto il dipendente si è lasciato convincere a rinunciare a lanciarsi dalla palazzina. E’ stato quindi portato dal 118 al Pronto soccorso dell'ospedale "Renzetti" per dei controlli.  31 ott. 2023

WALTER BERGHELLA     

@RIPRODUZIONE VIETATA     

 

totale visualizzazioni: 7848

Condividi l'Articolo