Castel Frentano. Domani i funerali di Andrea Pellicciotta. Eseguita oggi l'autopsia
GUARDA LE FOTO

E’ stato il tremendo impatto frontale contro la barriera autostradale in cemento la principale causa che ha portato alla morte Andrea Pellicciotta, 29 anni, di Castel Frentano (Ch).

Il giovane, nella notte di sabato scorso, 18 marzo, si è schiantato con la sua Kia Sportage contro un new jersey in cemento sulla A14, al km 394, in territorio di Miglianico (Ch), in un punto in cui, a causa di lavori, c'era un restringimento di carreggiata, subito rimosso il mattino seguente alla tragedia. Alle 3.30 stava tornando a casa da Pescara dove era andato a cena con amici. (LEGGI INCIDENTE)

Oggi l’esito dell’autopsia, che ha accertato come motivo preminente e fatale del decesso, un trauma toraco - addominale. Uno schiacciamento terribile che ha leso anche organi interni, tra cui la milza per cui poi il ragazzo è stato operato all’ospedale di Chieti nell’ulteriore tentativo di salvarlo.

L’esame sulla salma, disposto dal pm di Chieti Lucia Anna Campo, è stato effettuato dal medico legale Pietro Falco, direttore di Medicina legale dell’ospedale teatino "Santissima Annunziata". Sono stati effettuati, da rito, anche prelievi istologici e tossicologici.

La Procura di Chieti, conclusi gli accertamenti necroscopici, ha riconsegnato la salma ai familiari. Il funerale di Andrea, noto e stimato calciatore, da tutti conosciuto come Titì, si svolgerà domani a Castel Frentano nella chiesa paarocchiale di Santo Stefano Martire, alle 15.30.

In tanti saranno stretti al dolore della mamma Ornella, del fratello Gabriele, del papà Massimo. E poi uno speciale abbraccio dei giocatori della Virtus Castel Frentano, Asd Treglio e Asd Casoli C5, squadre in cui era stato o militava ancora. 22 mar. 2023

WALTER BERGHELLA   

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

 

totale visualizzazioni: 6874

Condividi l'Articolo