Lanciano. E' morta 'per cause naturali' Marilea Cipolla: è il primo responso autopsia

Morte naturale: è il primo responso, stando alla versione che viene fornita ufficialmente, emerso dall’autopsia eseguita sul corpo di Marilea Cipolla, 28 anni, di Lanciano (Ch), trovata senza vita il pomeriggio di giovedì 28 aprile nella camera da letto dell’abitazione di via Panoramica che condivideva con un amico, che la ospitava.

Stamani all’ospedale di Chieti si è svolto l’esame necroscopico effettuato dal medico legale Pietro Falco, consulente del pm Miriana Greco.

L'esame sulla salma avrebbe confermato l’assenza di decesso di natura violenta. Inoltre non avrebbe ingerito farmaci o altra sostanza, non presenti nello stomaco. 

Saranno necessari gli esiti dei successivi esami istologici e siero - tossicologici, entro 60 giorni, per capire meglio cosa sia potuto accadere alla donna.

Il pm Greco ha aperto per ora un fascicolo contro ignoti per poter effettuare l’autopsia a cui ha partecipato anche il consulente di parte, Domenico Angelucci.

La famiglia è patrocinata dall’avvocato Giuseppe Natarella. La stessa Procura ha infine rilasciato il nulla osta per i funerali. 04 aprile 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 8341

Condividi l'Articolo