E' stabile e in Rianimazione il bimbo investito a Fossacesia
GUARDA LE FOTO

Le sue condizioni, dopo l'intervento chirurgico a cui è stato sottoposto, si sono stabilizzate. Ma resta grave, e in Rianimazione, all'ospedale di Pescara, il bambino investito ieri a Fossacesia (Ch). Fondamentali saranno i prossimi giorni. 

L'incidente nei pressi di casa. Quello che avrebbe dovuto essere un pomeriggio di svago, diventa invece un dramma.

Una partitella col fratellino, sull'erba davanti all'abitazione, si trasforma in un incubo in una manciata di attimi. Il pallone, all'improvviso, sfugge al controllo dei piccoli e G.D.R., di 10 anni, lo rincorre. Pochi passi, pochi metri e viene travolto da una Fiat 500 che in quel momento transita sulla provinciale Mediana. 

Un tonfo. E' un colpo forte, l'impatto con il mezzo. Nessun segno di frenata sulla via. Il bimbo viene sbalzato in aria e ricade tra il cofano e il parabrezza del mezzo, guidato da una donna del posto. 

Le urla, l'immediata richiesta di aiuto, i pianti, il sangue sull'asfalto. Disperati i genitori e i nonni. Arrivano i soccorritori del 118, prima con l'ambulanza, poi, considerate le importanti lesioni  riportate dal bambino, sopraggiunge l'elicottero, su cui il ferito, dopo essere stato stabilizzato, viene trasportato al Neurochirurgico. Lo accompagna il papà, Giuseppe, dipendente della ex Sevel di Atessa. Ha un trauma cranico, viene operato subito per ridurre l'emorragia cerebrale. I medici si riservano la prognosi.

I carabinieri della compagnia di Ortona stanno cercando di far luce sull'accaduto, per ricostruire l'esatta dinamica, dato che ci sono versioni contrastanti. Un'informativa è stata rimessa nelle alla magistratura. Sequestrata la vettura e indagata l'investitrice, di 51 anni, per lesioni colpose. 24 apr. 2023

RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 7232

Condividi l'Articolo