Rapina in villa a Fara Filiorum Petri: coniugi picchiati, legati e sequestrati

Sono entrati in quattro nella villa. Uno era armato di pistola, due impugnavano coltelli e l'ultimo aveva il compito di fare da palo.

Rapina, la scorsa notte, nell'abitazione di un imprenditore 70enne del settore imballaggi a Fara Filiorum Petri (Ch).

I banditi, arrivati verso le 21.30, sicuramente dopo aver studiato a lungo il colpo, hanno legato l'uomo e la moglie con delle fascette e li hanno picchiati con lo scopo di aprire la cassaforte e prendere preziosi e denaro.

Dopo aver messo a segno il colpo, li hanno chiusi in un bagno e sono fuggiti, dopo l'una di notte. Non prima di aver ripulito tutto con la candeggina. Indossavano guanti e passamontagna e pare avessero accento straniero, forse slavo. I coniugi, dopo qualche ora, sono riusciti a liberarsi e dare allarme.

Hanno contusioni e ferite per le botte prese. Sono stati portati in ospedale a Guardiagrele (Ch) e la prognosi è di circa 10 giorni. Sull'accaduto indagano i carabinieri.

Il bottino sarebbe stato di circa 90mila euro tra denaro e costosi orologi, ma la somma precisa è ancora da quantificare. 12 mar. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2015

Condividi l'Articolo