Ex imprenditore di Lanciano muore schiacciato da albero che stava tagliando a Frisa
GUARDA LE FOTO

Stava abbattendo un albero che, però, all'improvviso, si è spezzato e gli è crollato addosso, uccidendolo.

L'incidente agricolo è successo, questa mattina, intorno alle 11, in località Guastameroli di Frisa (Ch), nelle campagne situate nella vallata del fiume Moro, a confine con l'Ortonese. 

La vittima è l'ex imprenditore Giovanni Di Fresco, da tutti chiamato Gianni, 66 anni, originario di Frisa ma residente a Lanciano (Ch), un tempo titolare dell'azienda "Dieffe Bevande".

Questa mattina l'uomo era andato nei suoi poderi per tagliare una pianta di noci, di diversi quintali. Che, inaspettatamente, gli è caduta sopra, non lasciandogli scampo. Un ramo enorme gli è finito sul collo, schiacciandolo e soffocandolo. 

Con lui, non molto distante, c'era il padre che stava potando alcuni ulivi. Quando si è accorto del dramma, tra grida di disperazione, ha chiesto aiuto. Ma per il figlio non c'è stato nulla da fare.

Sul posto i soccorritori del 118 con l'ambulanza, che hanno mobilitato anche l'elicottero da Pescara, dato che si tratta di una zona impervia e boscosa, difficilmente raggiungibile. Ai vigili del fuoco il compito di liberare la vittima. I carabinieri di Lanciano hanno avviato indagini.

"Siamo profondamente scossi per quanto accaduto - dice il sindaco di Frisa, Nicola Labbrozzi -. Alla famiglia della vittima il cordoglio personale e di tutta la comunità".  09 mar. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto ANDREA FRANCO COLACIOPPO

totale visualizzazioni: 12180

Condividi l'Articolo